Come trascorrere 5 giorni a Berlino, Germania

Language Specific Image

Giorno 1 – Rompere il divario

Come tutti sappiamo, Berlino era divisa tra est e ovest fino a quando il famigerato Muro di Berlino fu metaforicamente abbattuto nel 1989. Quando fu abbattuto, alcune delle differenze sociali tra le due parti furono demolite con esso. Da allora entrambe le parti si sono ricostruite, con la parte orientale che lo fa un po’ più lentamente in alcune parti. Ma qualunque sia il lato in cui soggiornate nella ripristinata capitale tedesca, dovreste prendervi qualche ora per esplorare la zona in cui risiedete, per evitare di perdervi durante la vostra pausa.

Nel centro della città si trova il famoso Zoo di Berlino, a sud-ovest del Tiergarten, il grande parco che domina gran parte del centro. Costruito nel 1844, lo zoo è il più antico della Germania e oggi ospita migliaia di specie di animali, molti dei quali in habitat molto grandi.

Proprio accanto allo zoo si trova l’acquario, che ospita una collezione di oltre 9.000 pesci, rettili e simili e merita anch’esso una visita. Potrebbe non piacere ai più schizzinosi perché l’acquario ospita anche coccodrilli e ragni.

Berlino ha una vita notturna molto animata e c’è una grande scelta di bar e discoteche per tutti i gusti. Una delle zone migliori con molti dei bar più trendy della città è Savignyplatz a Charlottenburg, una delle zone più turistiche a ovest del centro.

Giorno 2 – In bicicletta!

Se volete vedere il più possibile in un giorno, farlo a piedi può rivelarsi una sfida a Berlino, poiché molte delle cose da vedere sono piuttosto distanti tra loro. Se ve la sentite di farlo, potete partecipare a uno dei tour in bicicletta della città. Fermandosi alle principali attrazioni come ibunker della guerra, il Muro di Berlino e la Porta di Brandeburgo, sono il modo migliore per vedere le attrazioni di entrambe le parti della città. I tour terminano in alcune delle “Biergarten” locali della città, che rendono la fine del viaggio un po’ più dolce.

La maggior parte dei tour in bicicletta in funzione a Berlino si protrae fino al pomeriggio, lasciandovi la maggior parte della giornata per rilassarvi prima di uscire di nuovo in città la sera stessa. Sebbene la Germania sia famosa per la sua birra, la maggior parte delle sue città è ricca di ristoranti in cui bere e cenare, e Berlino non è da meno. Il Mitte, nella parte orientale della città, è il luogo in cui si trovano molti ristoranti economici, e in particolare l’Alexanderplatz, dove si trovano molti venditori ambulanti.

Se siete alla ricerca di bar un po’ più vivaci di quelli intorno a Savignyplatz, fate un giro in Pariser Straße. Questa strada, molto vicina al quartiere Mitte, è il luogo in cui si trovano un’infinità di taverne, bar e una selezione di discoteche per chi vuole continuare a fare festa fino alle ore piccole.

Giorno 3 – Spreewald

La città di Berlino si trova nel Bundesland (Stato federale) del Brandeburgo. Se vi trovate a Berlino per un paio di giorni, ci sono molte cittadine non lontane dalla città che sono perfette per una gita.

Per i tipi energici e per coloro che si sentono a proprio agio all’aria aperta, la Spreewald (la Foresta della Sprea) è il posto giusto. Situata a 90 km a sud di Berlino, la foresta si estende per 287 chilometri quadrati e comprende oltre 400 chilometri di fiumi e canali da percorrere in “punts”. Si tratta di grandi imbarcazioni di legno a fondo piatto che vengono guidate da guide che utilizzano una lunga asta. Qualcosa di simile a una gondola.

Se non vi piace galleggiare per un giorno lungo i vari corsi d’acqua, allora potreste preferire avvicinarvi alla natura lungo i numerosi sentieri da percorrere a piedi o in bicicletta.

I treni che partono ogni due ore dalla famosa stazione dello Zoo di Berlino (Bahnhof Zoo) sono diretti a Spreewald e il viaggio dura circa 90 minuti.

Giorno 4 – Un avvoltoio della cultura a Berlino

Una cosa che Berlino ha in più rispetto alla maggior parte delle città tedesche è la storia. Passeggiando per la città si può notare come alcune statue e monumenti portino ancora le cicatrici della guerra. In giro per la città c’è anche una selezione di musei dedicati alla turbolenta storia della città.

LaHaus am Checkpoint Charlie, situata vicino al sito dell’omonimo checkpoint, è una testimonianza dell’effetto che il Muro di Berlino ha avuto sulla città. Nel museo si trova una collezione di segmenti del muro originale ricoperti di graffiti e di strumenti utilizzati dai fuggiaschi per passare dalla zona est a quella ovest della città.

Aperto solo dal settembre 2001, il Jüdisches Museum racconta la storia della comunità ebraica di Berlino. All’interno dell’edificio, unico nel suo genere (ha 1.005 finestre separate di forme diverse), sono esposti i ritratti di alcuni dei cittadini ebrei più famosi della Germania, vari documenti e foto importanti e altri manufatti. Si tratta del più grande museo europeo di questo tipo.

Se desiderate visitare un museo che non richieda una concentrazione così emotiva e che abbia un argomento più leggero, potreste apprezzare la visita a Die Sammlung Berggruen: Picasso und Seine Zeit , una collezione di uno dei più noti mercanti d’arte tedeschi, Heinz Berggruen. La maggior parte della collezione è costituita da dipinti di Picasso, anche se non mancano opere di Van Gogh e Paul Cézanne, il famoso pittore francese.

Non si può visitare Berlino senza andare in discoteca in una delle sue serate. La Love Parade di Berlino, che si svolge ogni anno a luglio, è una delle feste di strada più grandi del mondo, durante la quale fino a un milione di raver si scatenano per un paio di giorni.

Se non siete abbastanza fortunati da visitare la città quando si svolge la Love Parade, ci sono tantissimi club per rendere felici anche i clubber più accaniti. Tra i più noti c’è il WMF in Johannis Str. che ha una folla mista e tutto ciò che va dalla drum n bass alla techno hardcore che risuona dagli altoparlanti. Un altro locale popolare tra i techno-heads della città è il Sage Club, all’angolo tra Köpenicker Str. e Brücken Str.

Se il suono di una linea di base martellante vi attrae quanto ascoltare qualcuno che si gratta le unghie su una lavagna, allora il Bergwerk di Mitte è il luogo in cui i grunger vanno a fare headbanging. Ma attenzione, questo club attira ogni genere di persone.

Giorno 5 – Scoprire la Berlino classica

Molti visitatori che si recano a Berlino non si rendono conto che le strade sono piene di architettura classica. Dopo cinque giorni di viaggio si può pensare di aver visto quasi tutto, ma la città ha edifici che risalgono a centinaia di anni prima della guerra, la maggior parte dei quali è passata indenne.

I tour a piedi passano accanto a tutti i classici architettonici della città, come la Porta di Brandeburgo, costruita nel 1791 per rappresentare la pace, la Cattedrale di Sant’Edvige, il Palazzo del Reichstag, costruitonel 1894 e uno degli edifici politici più importanti della città, e il famigerato Muro di Berlino.

Camminare per il centro della città per un’intera mattinata non è una passeggiata nel parco, per così dire. Una passeggiata nel parco è invece un pomeriggio nel parco Tiergarten, nel cuore della città. Esteso su un totale di 167 ettari, è uno dei più grandi parchi cittadini del mondo. All’interno del parco si trovano laghi dove oziare, prati dove passeggiare e sentieri da percorrere. Il parco è inoltre circondato da alcune attrazioni, come la Siegessaule (Colonna di Trionfo) al centro del parco e il Nuovo Distretto Governativo, che si trova a nord-est del parco.

Il quartiere alternativo di Berlino, una volta calato il buio, è quello di Kreuzberg, nella parte sud-orientale della città. Lungo Wiener Strasse e Oranienstrasse si trovano una serie di bar di tipo grungy. Se vi piacciono le arti dello spettacolo, questa è la zona migliore della città per la danza e il teatro.

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto