Cosa Fare a Bologna

La Dotta, la Rossa, la Grassa. Questi sono i tre nomignoli che sono stati attribuiti a Bologna nel corso degli anni. Bologna è Dotta perché qui ha sede la più antica università d’Europa (l’Alma Mater Studiorum), Bologna è Rossa per i tetti rossi delle case che danno colore alla città, e diciamocelo, perché è una delle storiche città di sinistra italiane e infine Bologna è Grassa perché ha una gastronomia senza eguali, succulenta e conosciuta in tutto il mondo, provate a chiedere ad un americano se non hai mai sentito parlare del ragù alla bolognese!
Organizzare il vostro viaggio a Bologna sarà molto semplice, questo perché non è una città grandissima, ha un centro storico piuttosto raccolto, che vi permetterà di poter vedere le cose più importanti in un solo weekend, e ha una vita notturna piuttosto movimentata dove potrete scegliere tra diversi tipi di serate quello che più vi piace. Ma, soprattutto, ci sono tantissime cose da fare a Bologna. Infatti, i luoghi da visitare a Bologna sono veramente tanti grazie alla storia centenaria della città: molte storiche, molte altre sempre nuove come le mostre fotografiche a Bologna che si rinnovano e cambiano ogni settimana praticamente! Quindi vi consigliamo di controllare cosa vedere a Bologna prima di partire. Ma eccovi qualche idea!
Ora, però, andiamo a vedere nel dettaglio cosa fare a Bologna assolutamente!

  • Salire in cima alla Torre degli Asinelli

Asinelli SW
In epoca medievale a Bologna vennero costruite più di 100 torri, alcune avevano una funzione militare, altre di sola rappresentanza e prestigio per la famiglia che le faceva costruire, di queste oggi ne sono rimaste appena 24, di cui le più famose sono sicuramente la Torre degli Asinelli e quella della Garisenda, conosciute anche per la loro posizione centrale. Delle due solo la Torre degli Asinelli è visitabile all’interno, con un costo modesto di 3€ potrete percorrere i 498 gradini che portano alla cima e godervi la vista della città dall’alto.
Sulla Torre degli Asinelli vi vogliamo dire ancora due cose: la prima è che si dice che chi ci sale non riuscirà a concludere gli studi, quindi se state finendo l’università tenetevi alla larga (!), e la seconda è che la leggenda vuole che in cima alla torre c’è, o almeno dicono che ci sia, un vaso rotto posizionato in un punto dove non si riesce a vedere, simbolo della capacità di Bologna di risolvere i conflitti, sarà vero?

  • Visitare Piazza Maggiore

Piazza Maggiore è la piazza più grande di Bologna, cuore della città, qui potrete vedere i più importanti edifici della città medievale, come il Palazzo del Podestà, dove risiedevano il podestà e i suoi funzionari, il Palazzo Comunale, ancora oggi sede del comune della città, il Palazzo dei Notai, il Palazzo dei Banchi e la bellissima Basilica di San Petronio.
Fate assolutamente una visita anche di notte, quando la piazza si svuota, i turisti sono pochi e radi e le luci della città la illuminano con i loro colori caldi che sapranno regalarvi delle emozioni uniche.

  • Attraversare i portici bolognesi

Bologna è la città dei portici per eccellenza, pensate solo in centro questi ricoprono un perimetro di 38km, se contiamo anche quelli fuori città raggiungiamo facilmente i 53 km. Candidati come Patrimonio dell’Unesco, sarà bellissimo e suggestivo percorrere la loro lunghezza. Ideali di inverno per proteggersi da freddo e pioggia e in estate per proteggersi dal sole, garantiscono da sempre delle piacevoli passeggiate!
Pensate che il più lungo è quello di San Luca che si estende per ben 3796 metri di lunghezza, vi sfidiamo a percorrerlo tutto, anche perché una volta su il panorama sarà bellissimo!

  • Esplorare Bologna Sotterranea

Ma lo sapevate che Bologna non è bella solo fuori ma anche dentro? O meglio, sotto? Gli ingegnosi bolognesi, già dal 905, incanalarono l’acqua di fiumi e torrenti in canali navigabili che avevano sia la funzione di collegarla con il Mar Adriatico, sia di far funzionare mulini, fornaci e cantieri. Tutto questo oggi è visitabile, ovviamente non da soli, ma grazie a delle guide esperte che vi condurranno nei cunicoli della Bologna sotterranea. Vi consigliamo di fare un salto sul sito ufficiale di Amici delle acque dove potrete scegliere tra diverse visite guidate! Uno dei luoghi da visitare a Bologna meno conosciuti!

  • Mangiare tortellini, lasagne e altri piatti tipici bolognesi

69185272_795a973164_o
Non potete andar via da questa città senza aver assaggiato i piatti tipici che la caratterizzano: veramente una delle principali cose da fare a Bologna! Qui la tradizione ne fa da padrona, e se doveste assaggiare veramente tutto quello che ha da offrire tornereste a casa con almeno 3 kili di più! Noi vi consigliamo i grandi classici, la lasagna al ragù, i tortellini in brodo, la cotoletta alla bolognese e come dolce le tagliatelle fritte! Vi è venuta fame? Pensate, noi ne abbiamo solo a scriverne!
Se poi avete voglia di imparare come si fa uno di questi piatti potete frequentare un corso di cucina ad hoc, ad esempio La Vecchia Scuola Bolognese ne organizza di diversi.

  • Comprare al mercato “La Piazzola”

Se decidete di visitare Bologna un venerdì o un sabato non potete assolutamente perdervi il mercato “La Piazzola”, sarà un piacere girare tra i suoi 400 banchi dove potrete trovare assolutamente di tutto come stoffe, dischi, vestiti etnici, lampade, spezie…e molto, molto altro!
Divertitevi a contrattare per il prezzo e a rovistare tra la mercanzia! Ci raccomandiamo di cercare bene perché saprà regalarvi delle vere perle!

  • Visitare il MAMbo

Il MAMbo è il Museo di Arte Moderna di Bologna, qui vengono sempre organizzati percorsi, mostre e installazioni molto interessanti. Vi consigliamo di consultare il calendario o di andare e lasciarvi stupire di quello che avrà da offrirvi. Certamente potrete sempre godervi la sua collezione permanente, divisa in nove aree tematiche, che vi saprà documentare su “alcuni tra gli aspetti più innovativi della pratica artistica dalla seconda metà del Novecento fino a oggi“.

  • Bere una birra a Via del Pratello o a Via Zamboni

5200218267_2215c03778_o
Il centro della movida Bolognese è principalmente in queste due strade, dove il venerdì e il sabato si riversa un enorme quantitativo di giovani che passano la loro serata tra chiacchiere, birre, cicchetti e risate. Godetevi quest’atmosfera tipicamente universitaria e passate una piacevole serata facendo amicizia con i tavoli accanto, fidatevi, non sarà difficile!

  • Portarvi del cibo e prendere da bere all’Osteria del Sole

Ci rendiamo conto che il titolo potrebbe risultare piuttosto difficile da capire di primo impatto, ma è esattamente così. Questa storica osteria bolognese funziona proprio come si “faceva una volta”, quindi, previa prenotazione (è sempre piena!), potrete consumare quello che vi siete portati da casa a patto che prendiate da bere sul posto. Le etichette dei vini sono tante, si passa da quelli più economici a quelli più pregiati, i cani sono ammessi, e vedrete una varietà di persone veramente stupefacente, dai giovani studenti agli abbienti bolognesi, tutti amano trascorrere del tempo all’ Osteria del sole.
Cosa Fare a Bologna:

  • Salire in cima alla Torre degli Asinelli
  • Visitare Piazza Maggiore
  • Attraversare i portici bolognesi
  • Esplorare Bologna sotterranea
  • Mangiare tortellini, lasagne e altri piatti tipici bolognesi
  • Comprare al mercato “La Piazzola”
  • Visitare il MAMbo
  • Bere una birra a Via del Pratello o a Via Zamboni
  • Portarvi del cibo e prendere da bere all’Osteria del Sole

Grazie mille a quarterto, Quinn Dombrowski e scott feldstein per le bellissime foto su Flickr!

Lascia un commento

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto