🌲🐻 Donne In Solitaria: Alla Scoperta Dell’Alaska 🐻 🌲

L’Alaska è una destinazione insolita, ancora poco turistica, per questo molti, quando hanno saputo del mio viaggio, si sono stupiti. “Cosa vai a fare in Alaska? Lì non c’è niente da fare, fa freddo e c’è solo ghiaccio”. Ammetto che, anche io, fino a quel momento, non avevo mai pensato all’Alaska come meta per un mio viaggio e, anzi, inizialmente avevo deciso di andare in Canada. L’anno precedente ero stata negli Stati Uniti, dove avevo fatto un giro on the road per i grandi parchi americani. Ero partita con la speranza di vedere gli orsi ma, sfortunatamente, non ci ero riuscita. Per questo motivo avevo deciso che sarei andata in Canada, perché i parchi canadesi offrono la possibilità di stare a contatto con una natura meravigliosa e di incontrare bellissimi animali allo stato selvaggio. Organizzo i miei viaggi sempre con largo anticipo; mentre mi stavo informando per il Canada, sono casualmente capitata su un sito in cui si parlava dell’Alaska e mi sono incuriosita moltissimo…talmente tanto che ho deciso di cambiare meta!

donne in solitaria alaska

L’Alaska è stata una vera scoperta, che mai mi sarei aspettata; è un paese meraviglioso, che ha tantissimo da offrire. Durante quel viaggio ho sperimentato, forse per la prima volta, la sensazione di libertà assoluta. In Alaska la natura è ancora selvaggia e incontaminata, disegna la geografia fisica ma anche quella dei comportamenti umani; detta legge, insomma, ma incoraggia una convivenza armonica e serena. L’Alaska, inoltre, permette di fare un duplice viaggio: uno in uno dei posti più meravigliosi della terra, e un altro all’interno del proprio spirito. Guidare per miglia e miglia senza incontrare nessuno lascia spazio per un confronto con se stessi e per riappacificarsi con il proprio io.

Un Itinerario Alla Scoperta Della Potenza Della Natura

Il mio viaggio è iniziato da Vancouver Island, nella British Columbia canadese, che consiglio vivamente. Gli abitanti di questa isola vivono così a stretto contatto con la natura da essersi fatti amici alcuni animali: orsi, lupi e balene accompagnano la vita di queste persone pacificamente e senza nessun problema di convivenza.

Con una nave ho poi risalito il Panhandle, cioè la parte a sud-est dell’Alaska, raggiungibile solo via mare o con un piccolo aereo, perché non è collegata al resto della nazione da una rete stradale. Questa zona è immersa nella Foresta Tongass, pura e selvaggia; qui ho avuto il mio primo incontro ravvicinato con un orso, esperienza davvero emozionante!

Arrivata a Seward, ho affittato un’auto e sono partita verso il nord, dove ho visitato l’Interior Alaska in maniera completamente autonoma.

Strade infinite in mezzo alle foreste, ghiacciai maestosi e panorami favolosi, orsi, alci, balene, foche, leoni marini e aquile a pochi metri di distanza e in totale libertà, un tuffo nel passato storico dei tempi della corsa all’oro: tutto questo è l’Alaska. Anche gli incontri umani, poi, sono stati una rivelazione: gli alaskani sono gentili e hanno da raccontare delle storie di vita davvero curiose e interessanti!

donne in solitaria alaska

Sola in Alaska”

La scoperta dell’Alaska è stata per me così emozionante che, durante tutto il viaggio, ho scritto tantissimo e da tutto ciò è nato un libro, che ho appena pubblicato con la casa editrice Alpine Studio: “Sola in Alaska”.

Il libro non vuole essere una guida di viaggio né un semplice diario, ma è racconto dell’Alaska: più che parlare del mio itinerario, infatti, mi interessa incuriosire i lettori e far conoscere questa terra meravigliosa. Come si vive davvero in Alaska? Come sono gli alaskani? Perché l’Alaska, terra considerata da molti gelida e inospitale, affascina centinaia di persone che abbandonano la loro vita confortevole per trasferirsi in una foresta ai margini del mondo? Come ci si diverte qui, come si affronta l’inverno lungo e buio, come ci si veste, che rapporto si ha con una natura così selvaggia? Ecco, il mio libro vuole rispondere a tutti questi interrogativi in maniera concreta, entrando nel vivo delle storie di chi ha fatto dell’Alaska la sua casa per la vita.

Raccontando la mia esperienza di viaggiatrice solitaria, inoltre, voglio rassicurare chiunque avesse intenzione di andare in Alaska da solo: il paese è sicurissimo, l’organizzazione del viaggio è abbastanza semplice, gli alaskani sono gentili, cordiali ed estremamente accoglienti. Per chi viaggia da solo, che sia uomo o donna, non c’è assolutamente nessun pericolo; è come se l’Alaska unisse tutti quelli che si trovano lì, viaggiatori di passaggio e abitanti del posto. Atteggiamenti di mutuo aiuto e solidarietà sono all’ordine del giorno.

Perché andare in Alaska:

donne in solitaria alaska

🍁 Per vivere davvero un’esperienza di vera immersione in una natura selvaggia e in buona parte ancora incontaminata.

🐻 Per trovarsi a tu per tu con un orso libero.

🔥 Per incontrare storie di persone bizzarre (io ho conosciuto un uomo che cacciava gli alci usando esclusivamente la lancia) e conoscere chi ha deciso di vivere davvero into the wild.

🌲 Perché una natura così rigogliosa e avvolgente permette di riappacificarsi con se stessi e di ritrovare una parte di sé nascosta sotto gli strati del nostro vivere frenetico e troppo pieno di superfluo.

Consigli per chi vuole visitare l’Alaska:

donne in solitaria alaska

  • Spogliatevi dagli stereotipi: l’Alaska non è solo freddo e ghiaccio e i suoi abitanti sono estremamente calorosi.
  • Organizzate un viaggio fai da te: l’Alaska è un paese non economico ma evitando i tour organizzati si riesce a risparmiare parecchio.
  • Portate con voi una buona macchina fotografica: l’Alaska offre dei panorami così belli che avrete voglia di fermarvi a fotografarli ogni cinque minuti!
  • Lasciatevi catturare dallo spirito alaskano e date libero sfogo alla vostra curiosità: utilizzate una buona guida ma cercate anche di lasciarvi andare e fatevi guidare dal vostro istinto.

Consigli per viaggiare da soli:

Non abbiate paura: un viaggio di questo tipo non comporta rischi, basta sapersi muovere con consapevolezza e informarsi su quali sono i percorsi che si possono seguire in autonomia senza rischi (l’incontro con un orso è un’esperienza indimenticabile ma deve essere fatta seguendo tutte le regole del caso, perché non diventi pericolosa).

Soggiornate negli ostelli: qui incontrerete altri viaggiatori solitari con cui passare una serata, condividere la cena, scambiarsi consigli e, perché no, fare anche un pezzo di strada insieme e, magari, dividere le spese di alcune escursioni.

donne in solitaria alaska

 

Scopri i meravigliosi ostelli in Alaska

😍 Siete mai stati in Alaska? Avete mai pensato di inserirla nella vostra bucketlist? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto! 👇

✨ L’autrice ✨

Ulrike Raiser, 37 anni, insegnante e appassionata di viaggi e scrittura. Ha viaggiato in Europa, Turchia, Russia, Egitto, Marocco, Tanzania, Sudafrica, Zanzibar, Seychelles, Swaziland, Giordania, India, Nepal, Cina, Malesia, Borneo, Stati Uniti, Canada, Cuba e Australia ma la sua sete di scoperta e di avventura è inesauribile.

Volete di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scroll to Top