La guida definitiva per viaggiare con lo zaino in spalla nelle Filippine

Language Specific Image

Le Filippine sono una destinazione top per i backpacker più parsimoniosi. Il Paese ha molto da offrire; che siate il tipo che ama rilassarsi sulla spiaggia o il tipo che ama l’avventura, ogni backpacker può trovare qui qualcosa che fa per lui. Coste mozzafiato, cucina gustosa, bellissime escursioni e cittadini che si dice siano i più amichevoli del mondo: cosa non si può amare delle Filippine?

Con l’aiuto di questa guida potrete pianificare l’itinerario perfetto per il vostro viaggio zaino in spalla nelle Filippine. Sapete quando viaggiare, dove visitare, dove alloggiare e cosa fare, in base al vostro budget e ai vostri interessi specifici. Pianificare un’avventura non è mai stato così facile!

Vai direttamente a:

  1. Il periodo migliore per visitare le Filippine
  2. Viaggiare nelle Filippine
  3. Alloggio nelle Filippine
  4. Costo del viaggio nelle Filippine
  5. Luoghi da visitare nelle Filippine
  6. Cibo filippino
  7. Cultura e costumi filippini
  8. Le Filippine sono sicure?
  9. Consigli di viaggio sulle Filippine

backpacking Philippines - palm trees

📷 Michael Louie

Il momento migliore per visitare le Filippine

Meteo Filippine

Il clima delle Filippine è tropicale e il paese si apprezza al meglio quando il tempo è caldo e soleggiato. Ci sono due stagioni principali: la stagione secca e la stagione umida. La stagione secca va da fine novembre a maggio, con umidità e temperature massime in aprile e maggio. Il mese più freddo dell’anno è gennaio, ma la maggior parte dei viaggiatori lo troverà comunque piacevole.

La stagione umida va da giugno a ottobre, con tifoni e monsoni che iniziano ad agosto. Queste tempeste possono essere violente nel peggiore dei casi e scomode nel migliore. Se si vuole vivere al meglio l’esperienza dell’isola, è consigliabile visitarla tra dicembre e febbraio, quando le temperature sono in media di 30° C (86° F). È importante ricordare che le Filippine sono un arcipelago composto da migliaia di isole, quindi anche se il clima può essere simile in tutto il Paese, non tutte le aree sono interessate dai monsoni durante la stagione umida. Allo stesso modo, non tutte le zone del Paese registrano temperature così elevate durante la stagione secca.

Il tempo a Manila

A Manila le temperature sono costanti tutto l’anno, con una media di 26-30 gradi C (79-86 gradi F). Le temperature più alte sono quelle di maggio, che a volte raggiungono i 34° C (93° F), e le più basse quelle di dicembre e gennaio, con una media di 26° C (79° F). Le precipitazioni sono più abbondanti tra giugno e ottobre, con una media di luglio e agosto. Poiché Manila è una città densamente popolata, la congestione e l’inquinamento possono rendere la città ancora più calda durante la stagione secca e ancora più umida durante la stagione umida, quando le buche si trasformano in pozzanghere. Per chi cerca il periodo migliore per visitare Manila, si consiglia di viaggiare in qualsiasi momento della stagione secca, con gennaio come mese più confortevole.

Tempo a Boracay

Boracay è un’isola a circa 300 km a sud di Manila. È un luogo di vacanza molto popolare e un posto ideale per sperimentare le bellissime spiagge del Pacifico meridionale. La temperatura media annuale di Boracay è di 29 gradi C (84 gradi F), con lievi variazioni a seconda dei mesi. Come a Manila, la stagione secca è tra novembre e maggio, mentre la stagione umida è tra giugno e ottobre. Boracay non è colpita da tifoni e monsoni come altre zone del Paese, ma viaggiare qui durante la stagione umida è un rischio se si spera di trascorrere del tempo in spiaggia.

Nonostante alcuni viaggiatori vogliano evitare Manila durante i mesi più caldi, questi sono il periodo migliore per visitare Boracay, dove il tempo in spiaggia è perfetto per praticare attività acquatiche come lo snorkeling e le immersioni. Il mese di maggio è ideale, con temperature che raggiungono i 32° C (90° F).

Tempo a Cebu

Cebu è un’altra zona balneare popolare nella regione delle Visayas centrali, che comprende Cebu City e oltre 100 isole. È un ottimo punto di partenza per visitare le tante bellezze di questa parte del Paese. Il mese più caldo a Cebu è maggio, con temperature che raggiungono i 33° C (91° F), anche se la media annuale è più vicina ai 27° C (81° F). La maggior parte dei turisti si reca a Cebu all’inizio di dicembre, ma se visitate la città prima dell’inizio della stagione delle piogge, a giugno, potrete godere di giornate calde e soleggiate, perfette per andare in spiaggia. Tenete presente che nei mesi di aprile e maggio possono verificarsi lievi rovesci nonostante il caldo intenso.

backpacking Philippines - lake in jungle

📷 @jessxplore

Clima nelle Filippine

Nelle Filippine esistono cinque diversi sottoclimi: monsone tropicale, subtropicale umido, foresta pluviale tropicale, savana tropicale e oceanico. Alcune zone del Paese sono montuose, il che significa che le temperature sono più basse, e anche se i monsoni e i tifoni colpiscono ogni anno nello stesso periodo, non tutte le aree sono interessate.

Le Filippine offrono un clima ideale per gli amanti della spiaggia, a patto che si vada nel periodo giusto. Le vacanze estive potrebbero essere il momento peggiore per andarci, perché si trovano nel bel mezzo della stagione delle piogge. In effetti, potreste non riuscire ad andare in spiaggia. È meglio andarci durante le vacanze invernali o all’inizio della primavera, quando ci si può aspettare il sole e poca pioggia.

Viaggiare nelle Filippine

Metro Manila

Manila è una città eccitante, e con l’eccitazione arriva anche il caos, soprattutto per quanto riguarda il traffico! Come molte altre grandi città dell’Asia, non aspettatevi di arrivare dappertutto a Manila troppo velocemente. Fortunatamente, ci sono abbastanza opzioni di trasporto disponibili per aiutarvi a evitare il traffico e a navigare in città con facilità.

A Manila esiste una rete metropolitana, ma ha solo due linee: la MRT e la LRT. Entrambe si fermano nelle principali aree di interesse della città. La MRT raggiunge il Makati Business District, il Trinoma Shopping Center e l’SM Megamall, mentre la LRT vi porterà a Ermita Park, Rizal Park e alla zona storica di Intramuros. Per altre destinazioni, potrebbe essere necessario spezzare il percorso con diversi minuti a piedi o addirittura con un viaggio in autobus.

Negli ultimi anni Manila ha migliorato i suoi trasporti in altri modi. Se arrivate all’aeroporto internazionale Ninoy Aquino, ad esempio, potete prendere l'”Ultimate Bus Experience” o “UBE” dai terminal 1, 2 e 3. Questo autobus ferma in alcuni punti chiave. Questo autobus si ferma in alcuni punti chiave del centro. Costa 300 PHP (circa 4 sterline) come tariffa fissa e passa ogni 30 minuti tra le 8.00 e le 22.00. Per informazioni sul percorso, consultare il sito web dell’aeroporto di Manila. Esistono anche autobus locali che collegano l’aeroporto al centro città e oltre. La linea 2 (l’Airport Bus) parte dal terminal 3 e ferma in centro al costo di 100 PHP (circa 1,50 £).

Infine, se non vi dispiace il traffico, potete prendere un taxi, un jeepney o un triciclo per arrivare dove volete. Manila è anche abbastanza percorribile a piedi.

Da Manila a Palawan

Palawan è una grande provincia arcipelagica dove si trovano molte delle famose isole e spiagge del Paese, come Puerto Princesa, El Nido e Coron. Per raggiungere Palawan da Manila ci sono diverse opzioni. L’opzione più facile e conveniente è il volo. Ci sono diversi aeroporti in tutta Palawan, ma i più frequentati sono l’aeroporto internazionale di Puerto Princesa (PPS), l’aeroporto di El Nido (ENI) e l’aeroporto di Coron Francisco B. Reyes (USU). Le compagnie aeree che percorrono queste rotte sono Cebu Pacific, Philippine Airlines, AirAsia e SkyJet, oltre ad alcuni operatori locali come Zest Air e PAL Express, che potrebbero essere difficili da trovare sulle piattaforme di prenotazione. Tenete presente che con le compagnie locali volerete su un piccolo aereo charter, che non è adatto ai deboli di cuore, ma è sicuramente una bella esperienza se riuscite a sopportarla.

Se volete vivere un’avventura, potete anche prendere un traghetto da Manila a Puerto Princesa o a Coron, a Palawan. È bene controllare gli orari e prenotare presso 2Go Travel. Il viaggio dura 12 ore, ma vi riposerete un po’ mentre vi rotolate dolcemente sulle onde e ammirate le acque cristalline fuori dal finestrino.

Jeepney

Viaggiare in jeepney può essere un’esperienza emozionante per tutti i viaggiatori che vogliono vedere cosa significa attraversare la città come un abitante del posto. Questo veicolo colorato sembra una stravagante combinazione tra uno scuolabus e un taxi navetta. I passeggeri salgono a bordo attraverso l’apertura della porta posteriore e si siedono su una delle due panchine opposte nella parte posteriore.

Sebbene le jeepney siano un modo economico per spostarsi in città, con corse a partire da 8 PHP (0,11 sterline) per un viaggio di 10 minuti, il risparmio sui trasporti ha un costo. Le jeepney accolgono il maggior numero di persone possibile e può essere piuttosto scomodo essere schiacciati contro qualcuno quando si sente già caldo e appiccicoso (o bagnato, se è la stagione delle piogge). Se questo non vi disturba o se volete provare a salire su una jeepney almeno una volta, ci sono alcune cose che dovete sapere.

Le jeepney tendono a trovarsi nelle aree più frequentate, come le fermate degli autobus e i centri città. Questi sono i posti migliori per salire a bordo, anche se è possibile fermare una jeepney sul ciglio della strada. Di solito un jeepney ha un percorso prestabilito, quindi è bene assicurarsi che il vostro vada nella direzione giusta. Potreste voler conoscere il nome delle strade trasversali della vostra destinazione, in modo da farvi lasciare il più vicino possibile.

Se vi imbarcate a una fermata dell’autobus o in un luogo centrale, di solito dovrete aspettare che la jeepney si riempia prima di partire. In entrambi i casi, dite all'”imbonitore” (un addetto che si occupa di riscuotere i pagamenti dai passeggeri e di comunicare con l’autista) dove volete andare, e/o munitevi di Google Maps sul telefono per seguire il vostro percorso. Potete pagare quando salite o quando scendete, ma assicuratevi di avere il resto.

I jeepney hanno fermate prestabilite, ma possono anche farvi scendere in qualsiasi punto del percorso, a patto che lo facciate sapere all’imbonitore. Quindi sedetevi e godetevi il viaggio (accidentato)!

Triciclo Filippino

Il triciclo a motore è un’altra forma di trasporto popolare nelle Filippine. Ne esistono diversi tipi. Un “motorela” assomiglia a un grande tuk-tuk rettangolare, mentre altri tricicli sono simili a una moto con un sidecar. Si tratta di un modo economico di viaggiare, muovendosi in mezzo al traffico.

Come per le jeep, i conducenti dei trike possono cercare di spingere più persone possibile sul retro, quindi è più comodo se si viaggia in coppia o con un piccolo gruppo. Si può pagare da 10 a 200 PHP a persona (da 0,15 a quasi 3 sterline) a seconda della lunghezza del percorso, della richiesta, dell’ora del giorno e della città in cui ci si trova. I tricicli sono più comuni nelle zone rurali, ma si possono vedere ovunque.

Alloggio nelle Filippine

Dove alloggiare nelle Filippine

Nelle Filippine ci sono molte opzioni di alloggio, dagli hotel a 5 stelle di alto livello agli ostelli economici. Questi ultimi offrono flessibilità, amicizia e divertimento. Di solito hanno attività in corso che sono ottime per chi viaggia da solo e per chi ha un budget limitato. Gli ostelli nelle Filippine hanno prezzi estremamente ragionevoli e offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo.

backpacking Philippines - lighthouse backpackers

📷 @lighthouse_backpackers

Ostelli Filippine

Come molte altre destinazioni del Sud-Est asiatico, le Filippine sono ricche di ostelli. Gli ostelli sono luoghi ideali per incontrare persone e conoscere l’area locale risparmiando molto denaro.

Alcune delle amicizie di viaggio più strette si formano nei dormitori condivisi, ma se avete bisogno di privacy la maggior parte degli ostelli dispone di camere private. Lo stesso vale se vi sentite a vostro agio a dividere solo con lo stesso sesso, perché molti ostelli offrono dormitori solo maschili e femminili. È meglio prenotare gli ostelli in anticipo, soprattutto durante l’alta stagione (da novembre a maggio), perché i più popolari fanno spesso il tutto esaurito!

Dove alloggiare a Cebu per i viaggiatori zaino in spalla

Cebu è un punto caldo per i viaggiatori zaino in spalla che vogliono sperimentare un assaggio di tutto ciò che le Filippine hanno da offrire. Dalla vita notturna di Cebu City alle spiagge, alle cascate e alla fauna selvatica, qualunque sia il luogo in cui soggiornerete a Cebu sarete sicuri di divertirvi.

IlMurals Hostel and Cafe è un luogo eccellente per i nomadi digitali o per chiunque abbia bisogno di una solida connessione Wi-Fi. C’è anche la possibilità di gustare la colazione e il caffè tutto il giorno.

Casa Bonita Inn Oslob è un’ottima scelta se venite a Cebu per vedere gli squali balena, in quanto l’ostello si trova a soli 3 minuti a piedi dal centro di osservazione delle balene dove potete prenotare il vostro tour. L’ostello dispone di un ristorante in loco e di visite guidate alle attrazioni vicine, come le cascate Kawasan, le sorgenti termali, lo snorkeling e il nuoto.

IlJiji’s Hostel è un’opzione economica sull’isola di Mactan a Cebu, situata a meno di cinque minuti dall’aeroporto e con un facile accesso ai luoghi di interesse dell’isola.

Infine, il Mad Monkey Cebu City si trova a Queen City. Sebbene sia a soli 15 minuti dai migliori luoghi turistici della città, i viaggiatori zaino in spalla scelgono questo posto per l’offerta in loco, tra cui una piscina a sfioro, un ristorante fusion filippino e una vivace scena di festa.

backpacking philippines - Mad Monkey Cebu City

📷 Mad Monkey Cebu City

🌟 Visualizza tutti gli ostelli di Cebu 🌟

Ostelli di Puerto Princesa

Puerto Princesa è un’altra destinazione popolare di Palawan, anche se non ha così tanti ostelli come Cebu e El Nido. Non lasciatevi scoraggiare, perché quelli che ci sono sono di ottimo livello!

Situato a Puerto Princesa City, il Tropic Dahlia Hostel è un ostello nuovo con diverse tipologie di camere disponibili, anche private. Offre un’atmosfera rilassante, con sacchi a fagiolo e amache per rilassarsi, caffè e tè da bere e connessione Wi-Fi gratuita. La struttura offre visite ai luoghi di interesse nelle vicinanze, come l’Underground River e la possibilità di fare il giro dell’isola di Honda Bay.

Il Villa Travelista Travel Lodge è un luogo accogliente per prendersi una (breve) pausa dalla scena delle feste. L’ostello è vicino a molte attrazioni turistiche e dispone di camere private che offrono lo spazio che si desidera dopo un lungo viaggio. Sono disponibili anche massaggi se volete davvero coccolarvi!

Altre fantastiche opzioni sono Butterfly Totem Guesthouse, Love and Peace Deep Jungle River Resort e Green Turtle Backpacker’s Guesthouse, solo per citarne alcune. Con queste ottime valutazioni, questi ostelli si esauriranno rapidamente: prenotate il vostro soggiorno il prima possibile!

backpacking philippines - Love & Peace Deep Jungle River Resort
📷 Amore e Pace Deep Jungle River Resort

🌟 Visualizza tutti gli ostelli di Puerto Princesa 🌟

Alloggio per backpackers a El Nido

A El Nido ci sono molti posti dove riposare la testa, indipendentemente dal vostro budget. Nei seguenti ostelli potete trovare un letto per circa 12 sterline a notte: un affare!

IlKame House Backpackers offre la colazione e il Wi-Fi inclusi nel prezzo, mentre l’Outpost Beach Hostel sulla Sunset Beach è noto per la sua vivace scena sociale e le sue vibrazioni, soprattutto dalla terrazza con vista a 180 gradi sul mare.

IlMad Monkey Nacpan Beach si trova proprio sulla riva e organizza eventi ogni sera, dalla pulizia della spiaggia al karaoke e ai tornei di beer pong. L’Happiness Hostel offre eventi simili, con un’atmosfera amichevole e tranquilla, un bar, giochi da tavolo, libri e personale che vi aiuterà a prenotare varie attività.

Se siete nomadi digitali che visitano El Nido per lavorare e giocare un po’, lo Spin Designer Hostel è una buona scelta. Con soffitti alti e ampi spazi aperti, è un buon posto per avere le idee chiare e un po’ di motivazione. Inoltre, dispone di un’alimentazione in standby 24 ore su 24, per cui non c’è il rischio di connessioni sbagliate e di perdere il lavoro.

backpacking philippines - happiness hostel

📷 O stello della felicità

🌟 Visualizza tutti gli ostelli di El Nido 🌟

🌟🌟 Guarda tutti i nostri fantastici ostelli nelle Filippine! 🌟🌟

Costo del viaggio nelle Filippine

Costo della vita nelle Filippine

Le Filippine sono un paese accessibile per viaggiare, e questo è uno dei motivi per cui è una delle scelte migliori per i viaggiatori zaino in spalla, anno dopo anno. Qui i vostri soldi saranno molto utili, con ostelli che partono da 7 sterline a notte. Naturalmente, i prezzi variano a seconda del periodo di visita e aumentano leggermente durante l’alta stagione. Se viaggiate in coppia, spesso le camere private degli ostelli possono risultare più economiche rispetto alla prenotazione di due letti separati in un dormitorio.

Anche i voli interni sono poco costosi e si può facilmente trovare un biglietto a meno di 100 sterline con una compagnia aerea nazionale come Cebu Pacific. Anche in questo caso, i prezzi potrebbero essere più alti durante l’alta stagione, quindi assicuratevi di prenotare in anticipo.

Una volta che i voli e l’alloggio sono stati presi in considerazione, è il momento di iniziare a pianificare la quantità di denaro da portare con sé. I pasti al ristorante e lo shopping di souvenir vi costeranno solo poche sterline al giorno. Mangiare in un ristorante decente costa solo circa 10 sterline per due persone. I costi di trasporto sono inferiori a una sterlina se prendete una jeepney o un taxi, mentre le distanze più lunghe vi costeranno solo poche sterline. Se volete bere qualche birra, una bottiglia nazionale costa circa 50 PHP, ovvero 0,75 sterline. Se avete bisogno di una scheda sim durante i vostri viaggi, un minuto di servizio costa solo 0,10 sterline.

La spesa maggiore nelle Filippine sarà probabilmente quella per le visite guidate. Poiché sono rivolte ai turisti e la domanda è elevata, le compagnie turistiche possono applicare tariffe più elevate rispetto a quelle applicate ai locali. Nonostante ciò, i tour nelle Filippine sono ancora molto convenienti. Anche molti ostelli offrono sconti quando si prenota direttamente tramite loro.

backpacking Philippines - Vincent Agustin Tungpalan

📷 Vincent Agustin Tungpalan

Valuta delle Filippine

Le Filippine utilizzano il Peso Filippino, o PHP, come valuta. Alcuni posti nelle Filippine accettano il dollaro USA, ma di solito il tasso di cambio è molto basso. Pertanto, è sempre meglio cambiare il denaro nella valuta locale all’aeroporto o presso un cambiavalute in città. Confrontate sempre le tariffe di diversi posti prima di impegnarvi.

Anche se molti locali nelle Filippine accettano la carta di debito o di credito, non contate che tutti i posti la accettino. Molti piccoli negozi, ristoranti o ostelli possono accettare solo contanti.

Tenete presente che, una volta arrivati nel Paese, può essere più difficile effettuare il cambio da una valuta poco diffusa. Pertanto, prima di effettuare il cambio in PHP, convertite la vostra valuta in USD o GBP. Infine, il cambio può subire frequenti fluttuazioni, ma a dicembre 2018 1 sterlina equivale a circa 67 PHP.

Le Filippine sono economiche?

Quando un Paese viene definito “costoso” o “economico”, è importante ricordare che è relativo. Tutto dipende dalla provenienza, dalla forza della propria valuta rispetto a quella delle Filippine e dal tipo di viaggiatore. Chi ama viaggiare nel lusso, soggiornando in hotel a cinque stelle, cenando nei ristoranti più raffinati e prenotando i tour più costosi spenderà molto di più del viaggiatore medio con lo zaino in spalla.

Ma se alloggiate negli ostelli, approfittando delle colazioni gratuite e di una cucina in cui cucinare, potete vivere in modo molto economico. Molti ostelli offrono anche sconti sui tour e potete unirvi ad altre persone dell’ostello per ridurre i costi di quasi tutto, rendendo le Filippine un luogo molto economico per i backpacker. Tuttavia, è bene stare attenti al cambio della valuta e a ciò che si spende, mettendo da parte un po’ di denaro per le necessità e le avventure.

Prezzi del cibo nelle Filippine

Come punto di partenza, aspettatevi di spendere da 150 PHP (2 sterline) per un pasto molto economico in un ristorante locale che serve cibo filippino, a 375 PHP (circa 5,50 sterline) per un pasto in un ristorante di fascia media con più di una portata o che serve cucina internazionale.

In genere, al conto del cibo nelle Filippine viene aggiunta un’IVA del 12%, oltre a una tassa locale e a una tassa di servizio, soprattutto se si mangia in un hotel o in un locale di lusso. Altrimenti, se mangiate in un locale o in un mercato di strada, probabilmente non incorrerete in questi costi aggiuntivi. Ciò significa che potreste mettere in conto 20 sterline al giorno per il cibo, anche se in alcuni giorni spenderete molto meno.

backpacking Philippines - food

📷 Max Joseph Cordova

Se trascorrerete un lungo periodo nelle Filippine, prendete in considerazione la possibilità di utilizzare le cucine degli ostelli e di scegliere di acquistare generi alimentari invece di mangiare fuori per risparmiare. Fare la spesa nelle Filippine è ancora più economico che mangiare al ristorante. Frutta e verdura nelle Filippine non sono solo deliziose e fresche, ma anche molto convenienti, con un costo che oscilla tra i 50 PHP e i 70 PHP per un chilo. Anche una pagnotta di pane costa meno di 1 sterlina e una bottiglia d’acqua grande costa circa 30 PHP, ovvero meno di 0,50 sterline. Cucinando si possono risparmiare molti soldi e si mangia anche sano!

Luoghi da visitare nelle Filippine

Spiagge delle Filippine

Le Filippine ospitano alcune delle spiagge più belle del mondo e la cosa migliore è che potete viverle con un budget da backpacker. Molti ostelli si trovano addirittura sulla spiaggia o a pochi passi da essa. Ma se è la prima volta che visitate le Filippine e non siete sicuri di quali spiagge aggiungere al vostro itinerario, ecco un piccolo consiglio.

In cima alla lista delle migliori destinazioni balneari del Paese ci sono El Nido, Puerto Princesa, Boracay, Cebu e Bohol. All’interno di queste destinazioni ci sono singole spiagge in cui ci si può avventurare. Ad esempio, a El Nido si trovano Nacpan Beach, Las Cabanas Beach e Marimegmeg Beach. Anche a Puerto Princesa ci sono spiagge fantastiche, come Monkey Beach, Talaudyong Beach e Napsan Beach. A Boracay, molti amano visitare Ilig Iligan Beach e White Beach. Cebu è incredibilmente vasta, con decine di isole, ognuna con le sue splendide coste. Ma alcune spiagge di Cebu da mettere in lista sono Paradise Island, Moalboal e Santiago Bay. Se vi recate a Bohol, potete trovare Alona Beach, Panglao Beach e Dumaluan Beach.

Ovunque vi troviate, non è difficile scoprire le vostre piccole gemme semplicemente uscendo ed esplorando la zona. Ognuno ha le sue spiagge preferite, ma è probabile che anche voi troviate la vostra. Naturalmente, siate sicuri e ricordate che i bagnini non sono sempre presenti. Nuotate o fate surf con un compagno e non allontanatevi troppo dalla riva.

backpacking Philippines -Philippine beaches

📷 Vincent Agustin Tungpalan

Isole Filippine

Se volete vedere le isole migliori e più belle delle Filippine, recatevi a Palawan o a Cebu. Palawan è un’isola di grandi dimensioni, che ospita El Nido e Puerto Princesa, oltre a molte altre isole più piccole nelle vicinanze, come Coron. Anche Cebu comprende molte isole, come Mactan, Malapascua, Zaragoza, Olango e Camotes. Cebu è anche vicina ad altre province insulari come Bohol.

A mio parere, la Thailandia non ha nulla da invidiare alle isole delle Filippine. Nelle Filippine ci sono più di 7.500 isole, alcune delle quali molto remote o piccole, quindi c’è l’imbarazzo della scelta. Alcune isole sono molto più grandi e quindi più accessibili ai turisti.

Ad esempio, se si vola direttamente a Boracay, si è già sull’isola desiderata. In altri casi, invece, se l’isola è più piccola o non è raggiungibile in aereo, potrebbe essere necessario prendere un traghetto. È il caso dei viaggiatori di Cebu che vogliono andare a Bohol. Anche se è possibile volare all’aeroporto di Tagbilaran, la maggior parte delle persone sceglie di prendere il traghetto da Cebu a Bohol perché è molto più economico. Lo stesso vale per chi viaggia verso Coron. Nella maggior parte dei casi, i trasporti nelle Filippine sono affidabili e si può arrivare facilmente dove si vuole.

Se volete fare il salto da un’isola all’altra, il modo migliore è rivolgersi a una compagnia turistica o noleggiare una barca privata per un giorno. Tutto quello che dovete fare è chiedere al vostro ostello come programmare una gita. La maggior parte degli ostelli ha anche i propri tour in loco. Alcuni luoghi ideali per iniziare sono: l’isola di Coron, dove si possono visitare le lagune gemelle, Palawan, dove si possono visitare luoghi come Puka Beach, o El Nido, dove si può fare il giro dell’isola intorno a Bacuit Bay.

I prezzi dei tour variano, ma in generale si aggirano intorno alle 15 sterline a persona al giorno.

backpacking Philippines - Hana La Rock

📷 Hana LaRock

Isola di Cebu

Se non volete perdere tempo per raggiungere le bellissime spiagge, volate direttamente sull’isola di Cebu. Cebu è considerata una delle migliori destinazioni per le spiagge, la natura e le attività acquatiche. È facile da raggiungere perché in città c’è un aeroporto internazionale che accoglie anche voli nazionali da Manila.

Se vi piacciono le cascate, prendetevi un giorno per visitare le Kawasan Falls, che sembrano uscite da una cartolina. Scendete a sud fino a Oslob per un tour di osservazione degli squali balena. Moalboal, sulla costa occidentale dell’isola, offre splendide spiagge e ostelli economici come il Moalboal Backpacker Lodge. L’isola di Cebu è anche un luogo popolare per le immersioni e i corsi di sub. Ma se questo non fa per voi, potete optare per lo snorkeling, il nuoto o altre attività acquatiche.

backpacking Philippines - cebu island

📷 @joshbrook_

L’isola di Cebu ospita anche Cebu City, il principale porto marittimo delle Filippine. È una delle città più grandi e moderne delle Filippine, nonché la più antica, e qui si possono trovare molti resti del passato. Ma non c’è bisogno di cercare lontano per trovare negozi alla moda, bar e ristoranti dove la gente del posto si ritrova. Se venite a Cebu, vale la pena di trascorrere un po’ di tempo in città prima di recarsi sulle spiagge e sulle isole circostanti.

🌟 S copri gli ostelli di Cebu 🌟

El Nido

El Nido è un sogno per i viaggiatori zaino in spalla. Che siate alla ricerca di un posto dove fare festa, di un posto dove rilassarvi o di un punto di partenza facile per raggiungere luoghi turistici e spiagge bellissime, qui lo troverete. Qualunque sia la vostra scelta, non sarete lontani da tutte le bellezze che attirano le persone in questa località di Palawan. Alcuni luoghi che i viaggiatori zaino in spalla di El Nido possono visitare in città sono la Laguna Grande e la Laguna Piccola, o le varie isole come Entalula Island e Matinloc Island. Potete anche trascorrere la giornata a Nacpan Beach, facendo immersioni, snorkeling, kayak e vela. Se non siete interessati a questo, potete trascorrere il vostro tempo a El Nido rilassandovi nel vostro ostello e incontrando altri viaggiatori.

backpacking philippines - El Nido

📷 Vincent Agustin Tungpalan

🌟 S copri gli ostelli a El Nido 🌟

Manila

La caotica capitale delle Filippine potrebbe non essere la destinazione principale nell’itinerario di ogni backpacker, ma Manila merita assolutamente una visita durante il vostro viaggio nelle Filippine e rappresenta un bel cambiamento di scenario rispetto a tutte quelle spiagge perfette. Per un po’, comunque 😉 .

Manila è un luogo ideale per conoscere la storia del Paese e sperimentare una vita notturna sfrenata. Potete passeggiare nella zona coloniale di Intramuros, assaggiare prelibatezze come il Balut nei mercati notturni, visitare un centro commerciale di alto livello, fare una passeggiata lungo la baia di Manila, fare un picnic nel Rizal Park o visitare uno degli acquari più belli del mondo al Manila Ocean Park. Manila è anche il posto migliore per provare la deliziosa cucina filippina, sia in un ristorante di lusso che in una catena come Max’s o Jollibee. È anche il luogo in cui si trovano molti dei musei del Paese, come il Pinto Art Museum e il National Museum of the Philippines.

Se avete intenzione di passare molto tempo in giro per il Paese con lo zaino in spalla, non perdete l’occasione di venire a Manila. La cosa migliore è che la città è il punto di partenza perfetto per raggiungere quasi ogni altra parte del Paese, quindi trascorrete qui qualche giorno prima di partire per la vostra prossima destinazione.

backpacking Philippines - manila

📷 Bash Carlos

🌟 S copri gli ostelli a Manila🌟

Isole della festa

Le Filippine sono una destinazione accogliente per tutti, indipendentemente dall’età e dagli interessi. Le famiglie con bambini piccoli vengono qui, così come le coppie in viaggio di nozze, gli anziani e, naturalmente, i backpacker. Alcuni vengono per rilassarsi o per fare il giro delle isole, altri per fare festa!

L’isola più festaiola delle Filippine è Boracay, che ospita decine di bar e club dove i viaggiatori zaino in spalla amano divertirsi. Alcuni luoghi vivaci da visitare sono: Summer Palace Night Club, Guilly’s Island, Cocomangas e Nigi Nigi Nu Noos Bar.

Anche Manila e Cebu hanno una bella vita notturna, ma non hanno il vantaggio di trovarsi direttamente sulla spiaggia!

backpacking Philippines - party islands

Boracay 📷 Ramon Kagie

Punti di interesse delle Filippine

Avete letto delle migliori spiagge e isole delle Filippine. Sapete dove andare a divertirvi. Ma che dire delle visite turistiche? Quali sono i luoghi delle Filippine da vedere assolutamente, anche se non si trovano in una grande città o su un’isola paradisiaca?

Le Filippine sono piene di bellezze, quindi è difficile sapere da dove cominciare. Ma se avete tempo di visitarne solo alcuni, vi consiglio di dare un’occhiata a:

  • Fiume sotterraneo di Puerto Princesa
  • Parco nazionale della barriera corallina di Tubbataha
  • Le straordinarie Colline del Cioccolato a Bohol
  • Ifugao per i luoghi e le pratiche antiche, come le terrazze di riso di Banaue e i tatuaggi tradizionali
  • Samar per le grotte e le formazioni rocciose
  • Chiesa di San Agustin e Intramuros a Manila
  • Croce di Magellano e Forte San Pedro a Cebu
  • Vulcano Taal vicino a Manila, il più piccolo vulcano attivo del mondo
  • Centro del patrimonio mondiale dell’UNESCO di Vigan sull’isola di Luzon
  • Siquijor – un’isola misteriosa che ospita leggende sulla stregoneria

backpacking Philippines - ocean and people
📷 Vincent Agustin Tungpalan

Itinerario di Cebu con lo zaino in spalla

Cebu e le sue isole circostanti sono l’ideale per gli amanti della spiaggia, e le attrazioni di Cebu City sono sicuramente da vedere.

Mentre siete a Cebu City, trovate il tempo di visitare Fort San Pedro, un forte militare costruito dagli spagnoli. Si trova in Plaza Independencia ed è un luogo interessante per imparare la storia, scattare foto e ammirare la città. Anche la Croce di Magellano si trova qui ed è uno spettacolo impressionante da vedere.

Una volta terminato, recatevi a Mactan per una giornata in spiaggia e per un delizioso pranzo al Lantaw Floating Native Restaurant, dove potrete gustare frutti di mare freschi in una capanna affacciata sull’acqua.

Moalboal è un buon posto per praticare attività acquatiche o per rilassarsi sulla splendida spiaggia, mentre Oslob è l’ideale per chi vuole vedere gli squali balena. Si può anche fare una gita di un giorno alle cascate Kawasan, dove si può nuotare o fare canyoning – non per i deboli di cuore!

backpacking Philippines - snorkelling

📷 Jorge Rosal

Itinerario di Palawan con lo zaino in spalla

Palawan è un’isola enorme che fa da porta a molte altre isole più piccole. Quando le persone visitano Puerto Princesa, El Nido o Coron, potrebbero non rendersi conto di trovarsi a Palawan, poiché queste isole sono abbastanza popolari da essere considerate destinazioni a sé stanti. Tuttavia, è possibile arrivare in una qualsiasi di queste destinazioni a Palawan e percorrere l’isola con varie soste lungo il percorso.

Si può iniziare dal punto più settentrionale di Palawan con un volo su Coron. Coron si trova sulle isole Calamiane ed è un ottimo punto di partenza per un tour di “island hopping”. È anche un buon posto per fare immersioni, con attrazioni uniche come il relitto di Irako da scoprire. Vale la pena visitare anche le sorgenti termali di Maquinit, soprattutto se si arriva a Coron in un periodo in cui il tempo non è dei migliori. Il lago Kayangan e il lago Barracuda sono splendidi e sono destinazioni perfette per chi non si sente a proprio agio a nuotare in mare aperto. Non mancate di fare una gita di un giorno al Calauit Island National Park, dove potrete cercare di scorgere la fauna selvatica non autoctona durante un safari.

Una volta terminato, prendete un traghetto o un altro aereo per El Nido, sulla terraferma. El Nido è una popolare destinazione balneare, ma se volete allontanarvi un po’ dalla riva potete fare una gita alla Grande e alla Piccola Laguna (sì, si chiamano proprio così). Se siete abbastanza coraggiosi, visitate la Secret Beach, per raggiungere la quale dovrete nuotare attraverso un buco. El Nido è un luogo ideale per le attività all’aperto, che si tratti di ziplining, kayak, immersioni, snorkeling, noleggio di una moto o semplicemente di guardare il tramonto. Se volete divertirvi, potete iscrivervi a una crociera alcolica o recarvi in uno dei bar o club locali.

backpacking Philippines - hana la rock

📷 Alfredo R. Oquendo Jr

Infine, scendete a Puerto Princesa. Ci sono molti luoghi interessanti da aggiungere al vostro itinerario, tra cui il fiume sotterraneo. Sebbene le attività acquatiche possano essere praticate praticamente ovunque nelle Filippine, Puerto Princesa è davvero il luogo che offre tutto. L’offerta spazia dalla moto d’acqua al kite surf e alla pesca a mosca. È inoltre possibile fare escursioni in ATV nei dintorni di El Nido, visitare la prigione di campagna di Iwahig Prison o fare island hopping intorno a Honda Bay. El Nido è anche un luogo ideale per fare un massaggio e gustare i frutti di mare locali.

Itinerario di Boracay

Sapete già che Boracay è l’isola delle feste numero uno nelle Filippine, ma non è necessario essere degli edonisti per visitarla. Boracay offre anche bellissime spiagge, sport acquatici, escursioni sulle isole e trekking.

White Beach è la spiaggia più frequentata di Boracay ed è molto apprezzata dai turisti. La spiaggia è famosa per un motivo, ma se volete andare in un posto un po’ più riservato, andate a Yapak Beach, che tende a essere meno affollata. Ci sono anche isole interessanti da visitare, come Crocodile Island, che ha la forma di un coccodrillo. Gli amanti dell’adrenalina si recano a Boracay per praticare l’apnea e il cliff-diving, ma bisogna sempre prendere le dovute precauzioni quando si decide di praticare una di queste attività.

Il kite surf tende a essere l’attività preferita nelle Filippine, ma per chi è più incline al parasailing Boracay è il posto giusto. Potete anche fare zorbing, iscrivervi a una scuola per sirene o visitare le grotte dei pipistrelli.

Boracay è anche un bel posto per rilassarsi senza spendere troppo. Potreste fare una giornata in una spa o seguire un corso di cucina. Se volete ancora assaggiare la scena della festa, perché non partecipare a un pub crawl?

backpacking philippines - boracay rock

📷 Vincent Agustin Tungpalan

Traghetto per Bohol/isola saltata

Bohol è una popolare destinazione insulare nelle Filippine. È facile da raggiungere e ha molto da offrire, tanto che i viaggiatori di tutto il mondo hanno Bohol in cima alla loro lista. La maggior parte dei viaggiatori che si recano a Bohol arriva prima a Cebu e poi prende un traghetto. Ci sono tre compagnie che offrono questo servizio: Oceanjet, 2Go Supercat e Weesam. Tenete presente che Weesam ha un orario giornaliero limitato.

È possibile acquistare i biglietti online sul sito web di ciascuna compagnia o di persona presso la biglietteria vicino ai moli. Diversi traghetti vanno avanti e indietro durante il giorno, quindi non dovreste avere problemi a fare una gita di un giorno, anche se il viaggio dura 2 ore. L’ostello Bohol Coco Farm è altamente raccomandato!

Il costo del viaggio in traghetto dipende dall’anticipo con cui si prenota, dalla stagione, dall’ora del giorno in cui si viaggia e dalla classe scelta. In generale, si può prevedere una spesa di circa 10 sterline per un biglietto di andata e ritorno.

Arriverete a Bohol al porto di Tagbilaran. Da lì, prendete un tuk-tuk per raggiungere una delle spiagge dell’isola, come Alona, Panglao o Dumaluan. Se preferite fare il giro dell’isola di Bohol, potete prenotare un tour presso una delle tante compagnie di Tagbilaran. Potete prenotarli separatamente online o tramite il vostro ostello, se lo offrono.

Cibo filippino

Bicol express

Il Bicol express è un piatto immancabile quando si visitano le Filippine. Si tratta di uno stufato tradizionale preparato con latte di cocco come base e che combina peperoncini, cipolla, pasta di gamberi, aglio e altre verdure (gli ingredienti effettivi possono variare da luogo a luogo). Il piatto dovrebbe essere molto piccante e facile e veloce da preparare, il che spiega la parte “espressa”. È originario di Malate, Manila, ma può essere consumato ovunque. Tuttavia, se volete provare questo piatto dove tutto è iniziato, il posto migliore è la capitale.

Piatti filippini

La cucina filippina comprende ingredienti provenienti da molte regioni e gruppi etnici diversi delle Filippine e del resto del mondo. Poiché il Paese è sempre stato una tappa principale delle rotte commerciali, la cucina ha influenze da India, Cina, Spagna, Malesia, Indonesia e altre ancora. I piatti possono ricordare quelli dell’America Latina, della Malesia o di un’altra isola del Pacifico.

I frutti di mare, in particolare il pesce, sono comuni, così come la carne di maiale. Il lechon, un maiale intero arrostito, è un piatto che molti stranieri desiderano e che vale sicuramente la pena provare durante il vostro viaggio nelle Filippine. Anche gli stufati e i noodles sono i piatti preferiti dai filippini. I piatti qui sono caratterizzati da molti condimenti e spezie. Una spezia unica che usano è il “Calamansi”, che deriva da un agrume e viene combinato con la salsa di soia per cucinare alcuni piatti.

backpacking Philippines - Filipino food prawns
📷 Max Joseph Cordova

Se siete dei buongustai interessati a provare la cucina locale ma non sapete bene cosa ordinare, ecco cosa potete cercare:

  • Sinigang: Una zuppa fatta con un brodo acido, cucinata con carne, verdure, gamberi o altre combinazioni.
  • Sisig: Carne di muso di maiale e altre parti (come il fegato) condite su una padella. A volte viene mescolata con verdure e un uovo.
  • Pata croccante: Come il lechon, ma una variante più piccola in cui la carne di maiale viene fritta.
  • Pancit: Da non confondere con il “pancito”, il pancit è un piatto di noodle molto apprezzato cucinato con il Calamansi.
  • Adobo: Un piatto che prevede la cottura di carne (spesso pollo, ma non sempre) in una salsa a base di salsa di soia, aceto e aglio.

Questi sono solo alcuni dei piatti deliziosi che troverete nelle Filippine. Naturalmente, le Filippine sono un Paese eterogeneo e nelle città non è difficile trovare cibi provenienti da tutto il mondo. Che preferiate la cucina tailandese, coreana, giapponese o americana, la troverete a Manila o a Cebu.

L’afritada è un altro piatto popolare filippino da non confondere con la frittata! Consiste nel cucinare il pollo in salsa di pomodoro con carote e peperoni rossi. Dopo aver fatto sobbollire la salsa, di solito viene servito su riso bianco. È un piatto che si mangia in una casa filippina (è più comune trovare l’adobo nei ristoranti), ma i ristoranti casalinghi possono averlo.

Cultura e costumi filippini

Popolo filippino

Quando venite nelle Filippine vi aspetta una vera e propria sorpresa. I filippini sono tra i più ospitali al mondo. Sono estremamente cordiali e vogliono sempre assicurarsi che tutti si sentano benvenuti. Aspettatevi molti sorrisi e conversazioni fluide, dato che la maggior parte dei filippini parla inglese.

Una persona che parla inglese può riferirsi a una persona delle Filippine come “Filipino” (uomo) o “Filipina” (donna). Se volete davvero parlare come un abitante del posto, dovreste familiarizzare con il modo in cui i filippini si chiamano in tagalog, ovvero “Pinoy” per gli uomini e “Pinay” per le donne. Quando ci si riferisce a un gruppo, si può dire “Pinoys” o “Filipinos”, ma bisogna essere consapevoli delle circostanze in cui è necessario usare questo linguaggio, poiché non è mai veramente educato riferirsi a un’altra persona con il paese da cui proviene!

Lingua filippina

I filippini parlano il tagalog, che è la lingua nazionale del Paese insieme all’inglese. Tuttavia, molti parlano dialetti o lingue diverse a seconda delle loro origini. In effetti, nelle Filippine si parlano più di 150 lingue e più ci si allontana, più se ne riconoscono.

Il tagalog è stato influenzato dallo spagnolo, quindi se lo parlate o lo conoscete un po’ potreste riconoscere alcune parole. Un tempo lo spagnolo era l’altra lingua nazionale e molti testi classici sono scritti in spagnolo. In molte zone delle Filippine si parla ancora una forma di spagnolo chiamata chavacano, soprattutto a Luzon e Mindanao.

Altre lingue che si sentono spesso nelle Filippine sono l’hokkien, il tamil (dal Nepal) e il malese. Ricordate che le Filippine sono molto diverse e che nel corso della storia sono emigrate persone da tutto il continente. La maggior parte dei filippini è in grado di capire l’inglese, che viene insegnato nella maggior parte delle scuole.

Quando si viaggia in un altro Paese e non si parla la lingua madre, è sempre considerato educato imparare a pronunciare alcune parole di base. In tagalog, la parola che significa “grazie” è “Salamat”

Se volete salutare un filippino, potete dire “hello” o “hi” in inglese e la maggior parte vi capirà. Ma se volete davvero fare uno sforzo, potete dire “Kumusta”, che letteralmente significa “Come stai?”

backpacking Philippines - beach

📷 Vincent Agustin Tungpalan

Religione filippina

La religione principale nelle Filippine è il cattolicesimo e il Paese è considerato uno Stato cattolico, con il 90% del Paese che pratica questa religione. La maggior parte dei filippini si considera religiosa o almeno un po’ spirituale. Per questo motivo, potrete vedere molte belle chiese in tutto il Paese.

Storia delle Filippine

Le Filippine hanno una storia lunga e interessante e, per chi viaggia nel Paese, non fa mai male conoscerne un po’. Si ritiene che la maggior parte dei filippini abbia origini malesi, in quanto i malesi giunsero nelle Filippine intorno al 3.000 a.C. Oggi, però, la maggior parte dei filippini può far risalire le proprie radici a diversi luoghi del continente asiatico.

Il Paese fu colonizzato dagli spagnoli nel 1600, che portarono con sé il cattolicesimo, costruendo scuole e chiese e convertendo la maggior parte della popolazione alla religione. Inoltre, portarono con sé la lingua spagnola. Sebbene molte parole del tagalog siano influenzate dallo spagnolo, il tagalog è diventato la lingua ufficiale negli anni ’30, quando è stato scelto per unificare la popolazione.

Sotto gli spagnoli le Filippine divennero un importante porto di navigazione e merci come la seta furono portate nel Paese dalla Cina e trasportate fino alle Americhe.

Le Filippine caddero sotto l’occupazione americana quando gli spagnoli persero la guerra contro di loro alla fine del 1800. Infine, il 4 luglio 1946, le Filippine dichiararono ufficialmente la loro indipendenza e nominarono il loro primo presidente, Manuel Roxas. A Manila c’è un lungo viale che porta il suo nome.

Le Filippine sono sicure?

Mindanao

Nel complesso le Filippine sono un Paese sicuro, ma i viaggiatori devono prendere le stesse precauzioni che adotterebbero in qualsiasi altro luogo. Non portate con voi oggetti di valore o molto denaro in una volta sola, tenete la borsa vicino al corpo e non attirate inutilmente l’attenzione su di voi. In generale, le Filippine sono molto amichevoli nei confronti dei viaggiatori stranieri e, sebbene possano verificarsi reati di opportunità, in genere si tratta di crimini non violenti come i borseggi.

Ci sono tuttavia alcune aree delle Filippine in cui si sconsiglia ai viaggiatori di recarsi. Una di queste aree è Mindanao. Sia il governo britannico che quello statunitense raccomandano vivamente ai viaggiatori di evitare questa regione, attualmente sottoposta alla legge marziale. È stata teatro di violente proteste, attacchi terroristici e disordini civili. È meglio evitare di venire qui a tutti i costi. Viaggiare a Mindanao non è comunque necessario, poiché tutti i luoghi che probabilmente vorrete visitare sono lontani da qui.

Siate sempre vigili, prestate attenzione ai notiziari e agli avvisi di viaggio del vostro governo e se un luogo sembra essere pericoloso, non correte alcun rischio. Evitate le grandi folle, le proteste o qualsiasi tipo di attività politica.

Consigli di viaggio per le Filippine

Visto Filippine

La maggior parte dei viaggiatori che si recano nelle Filippine non ha bisogno di un visto per entrare, ma dipende dal Paese di provenienza del passaporto e dalla durata del soggiorno. Ad esempio, i cittadini statunitensi hanno 30 giorni di esenzione dal visto per l’arrivo nelle Filippine, a condizione che abbiano un volo di ritorno e sei mesi di validità sul passaporto. Anche i cittadini del Regno Unito hanno 30 giorni di esenzione dal visto e possono richiedere un’estensione per altri 59 giorni prima del viaggio. L’esenzione dal visto per 30 giorni vale anche per i titolari di passaporti canadesi e australiani. Altrimenti, è possibile richiedere un’estensione all’arrivo nelle Filippine presso l’Ufficio dell’Immigrazione filippino.

Vaccinazioni per le Filippine

Il Center of Disease Control (CDC) raccomanda alla maggior parte dei viaggiatori di vaccinarsi contro l’epatite A e il tifo, e ad alcuni di vaccinarsi contro l’epatite B, l’encefalite giapponese e la febbre gialla. Molto dipende dalla provenienza, dalla destinazione e dal tipo di attività che si intende svolgere nelle Filippine. La cosa migliore da fare è consultare il proprio medico qualche mese prima del viaggio per sapere quali sono le vaccinazioni da fare. Dovreste anche parlare con il vostro medico delle precauzioni da prendere contro la rabbia e la malaria.

backpacking Philippines - rock and rafting

📷 Vincent Agustin Tungpalan

Allora, cosa state aspettando? Prenotate subito i voli per le Filippine!

Informazioni sull’autore

Hana LaRock è una content writer e stratega originaria di Long Island, New York. Ha vissuto all’estero per più di cinque anni, in Corea del Sud e in Messico, dove attualmente risiede. Quando non viaggia, di solito la trovate a leggere, a fare scrapbooking, a cucinare o a giocare con il suo cane. Scoprite i suoi ultimi articoli sulla sua pagina Facebook!

Continua a leggere:

🌟 7 isole segrete nelle Filippine che non crederete mai siano reali! 🌟

🌟 11 cose migliori da fare nelle Filippine per i fanatici dell’avventura 🌟

🌟 La guida definitiva al viaggio con lo zaino in spalla nel Sud-Est asiatico 🌟

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto