Le 16 cose più importanti da fare a Istanbul

Language Specific Image

A cavallo tra due continenti, da una parte e dall’altra del possente fiume Bosforo, Istanbul è un ipnotico punto d’incontro tra Europa e Asia che ogni viaggiatore dovrebbe sperimentare con i propri sensi. Il profumo delle pipe di nargile e delle castagne arrostite, i suoni delle preghiere che escono dalle moschee, il sapore del kebab, della delizia turca e del pesce fresco come l’oceano e la vista mozzafiato dello skyline di Istanbul con i minareti: c’è così tanto da scoprire in questa città incantevole. Non sapete da dove iniziare l’esplorazione? Dalle torri centenarie ai parchi giochi sotterranei, dalle saune afose ai vivaci bazar, ecco le migliori cose da fare a Istanbul.

 things to do in Istanbul -city view

📷 Rohan Reddy

Primo: Istanbul è sicura?

Risposta breve: sì. I titoli dei giornali sul terrorismo e sul fallito colpo di stato hanno spaventato i visitatori un paio di anni fa, ma ora i viaggiatori zaino in spalla stanno tornando in massa e voi dovreste unirvi a loro. Non si può mai garantire la sicurezza in nessun luogo al mondo, ma se siete felici di visitare altre grandi città, non dovreste preoccuparvi troppo di Istanbul.

La Turchia confina con la Siria e l’Iraq, ma si trova a centinaia di chilometri da Istanbul. In effetti, la città più grande della Turchia è molto più vicina a Budapest o Dubrovnik di quanto si possa pensare. Noterete una forte sicurezza all’aeroporto e attrazioni di grande richiamo, ma questa è la realtà di viaggiare ovunque in Europa al giorno d’oggi.

Come in tutte le grandi città, dovrete tenere alta la guardia contro i borseggiatori e le truffe di strada, soprattutto nelle aree affollate come il Grand Bazaar. La cosa peggiore che potreste incontrare? Essere truffati da un venditore di gelati – e questo fa parte del divertimento.

Ecco le nostre migliori cose da fare a Istanbul:

1. Ammirare la Moschea Blu

Non si può iniziare da un altro luogo se non dal simbolo più emblematico di Istanbul. Meglio conosciuta come Moschea Blu per le sue piastrelle colorate, la Moschea di Sultan Ahmet è opera di – avete indovinato – Sultan Ahmet, che costruì questo capolavoro 400 anni fa. I visitatori sono i benvenuti all’interno, basta controllare gli orari di visita, coprirsi le gambe e le spalle (e i capelli per le donne) e seguire le indicazioni per l’ingresso turistico. Ma la moschea più grande di Istanbul è ancora più impressionante dall’esterno, guardando i sei minareti torreggianti e le innumerevoli cupole sagomate.

Things to do in Istanbul - blue mosque

📷 Adli Wahid

2. Entrate nella Basilica di Santa Sofia

Di fronte alla Moschea Blu, la Basilica di Santa Sofia è una meraviglia architettonica molto più antica e bizzarra. Costruita come chiesa nel VI secolo, convertita in moschea 900 anni dopo e poi trasformata in museo nel 1935, questo monumento a cupola è un mosaico storico di arte e design. All’interno, i mosaici cristiani millenari, le cupole intricate e le gigantesche lettere arabe dorate fungono da capsula del tempo attraverso la storia di Istanbul… per non parlare del fantastico cibo per Instagram.

things to do in istanbul - Hagia Sophia

📷@bratpackerss

3. Tuffatevi nella Cisterna della Basilica

Come una scena tratta da “Harry Potter e la Camera dei Segreti”, questo paese delle meraviglie sotterraneo serpeggia sotto terra accanto alla Basilica di Santa Sofia. La Cisterna della Basilica forniva acqua potabile agli abitanti di Istanbul già nel VI secolo e da tre decenni spaventa i visitatori. Percorrete le passerelle poco illuminate e fatevi strada tra le centinaia di antichi pilastri che sostengono il tetto, tra cui due misteriose teste di Medusa che fissano i suoi ammiratori.

4. Sbuffare con il nargile

Non si può stare cinque minuti a Istanbul senza sentire il dolce profumo del fumo di un “nargile”, noto anche come narghilè o shisha. Nella zona di Tophane, a nord del Corno d’Oro, troverete dozzine di rilassati saloni di nargile, dove potrete unirvi alla gente del posto per una boccata di tabacco aromatizzato alla frutta, una tazza di tè o caffè, un piatto di “lokum” (delizia turca) e una vivace partita a backgammon. Assicuratevi solo che quando posterete le foto online, vostra madre sappia che non si tratta di un bong.

things to do in Istanbul - nargile lounge - cup of tea

📷 @bratpackerss

5. Contrattare al Gran Bazar

Lampade, set da caffè, vestiti, tappeti, gioielli, delizie turche, portafogli, tè, ceramiche, cioccolata, borse… qualsiasi souvenir abbiate in mente, quasi sicuramente riuscirete a trovarlo in uno dei 5000 negozi del Grand Bazaar. E no, non è un errore di battitura: questo labirinto di mercati contiene cinquemila bancarelle che si estendono su oltre 60 strade coperte in cui ci si può perdere per ore.

L’altro mercato che dovete aggiungere alla vostra lista di cose da fare a Istanbul è il Bazar delle Spezie, appena a sud del Ponte di Galata, un bazar egiziano pieno di delizie commestibili.

things to do in istanbul - Haggle at the Grand Bazaar

📷 @bratpackerss

6. Prendere un traghetto tra i continenti

Di solito ci vuole un costoso biglietto aereo per viaggiare dall’Europa all’Asia. A Istanbul costa solo tre lire (0,60€/ 0,50€/ 0,40€). Si tratta di un viaggio in traghetto di mezz’ora da Eminönü o Karaköy, sulla sponda europea del Bosforo, a Kadıköy, sulla sponda asiatica, con molti posti a sedere sul ponte per scattare la foto perfetta dello skyline di Istanbul attraverso l’acqua. Molte compagnie offrono crociere sul Bosforo, ma non c’è bisogno di pagare un extra quando la vista dal traghetto normale è così spettacolare. Anche la parte asiatica di Istanbul merita di essere esplorata: Kadıköy è uno dei quartieri più cool della città, ricco di bar, ristoranti e opere d’arte di strada che tappezzano ogni angolo di cemento.

7. Visitare il Palazzo Topkapi

Topkapı è un palazzo adatto a un re. O meglio, per un sultano. Occupando un’enorme porzione di proprietà sul lungomare del Corno d’Oro, questa elegante residenza ospitò i reali ottomani tra il XV e il XIX secolo. Le piastrelle decorate e il design grandioso sono abbaglianti, ma le sordide storie di dissolutezza del Topkapı sono ancora più sbalorditive. Il Sultano Murad III ha generato più di 100 figli, il che dovrebbe darvi un’idea del genere di cose che accadevano nell’harem da 300 persone!

things to do in istanbul - Topkapi Palace

📷 @bratpackerss

8. Mangiare frutti di mare sul ponte di Galata

Probabilmente noterete le dozzine di pescatori che fanno penzolare le loro lenze nel Corno d’Oro al largo del Ponte di Galata. Stanno pescando alcuni dei frutti di mare più freschi in cui potrete mai affondare i denti! Dirigetevi verso una delle sgargianti barche che vendono “balık-ekmek” (panini di pesce alla griglia) o prendete un tavolo in uno dei ristoranti al livello inferiore del ponte per assaggiare la cucina turca con una vista da sogno. Certo, può essere turistico, ma sgranocchiare un panino al pesce mentre si passeggia sul Ponte di Galata al tramonto è una delle cose da fare per eccellenza a Istanbul.

9. Scalare la Torre di Galata

Non c’è modo di evitarlo, la Torre di Galata attira sempre una coda… ma vale la pena aspettare! Svettando per 67 metri sulle strade sottostanti, la Torre di Galata offre un panorama a 360 gradi di Istanbul che aiuta ad apprezzare quanto sia mastodontica – e mozzafiato – questa città. In cima alla torre c’è anche un ristorante, ma troverete cibo e bevande più economiche in molti bar sul tetto nelle vicinanze, tra cui il leggendario 5.Kat.

10. Passeggiate lungo il viale Istiklal fino a piazza Taksim

Oltre alla torre di 670 anni che lo sovrasta, il quartiere di Beyoğlu ha un’atmosfera decisamente moderna. La metà settentrionale del lato europeo di Istanbul ospita la strada pedonale più trafficata della città, İstiklal Avenue. È praticamente la risposta turca agli Champs-Élysées, ma con il kebab al posto delle crêpes. Seguite i tram rossi d’epoca che si dirigono verso Piazza Taksim, oppure scendete in una strada laterale per bere qualcosa in una “meyhane” (taverna). I pub e i club di Nevizade Sokak fanno le ore piccole sette sere su sette.

things to do in istanbul - Istiklal Avenue

📷 @darotrip

11. Sudare in un hamam

Strano? Si. Invasivo? Certo. Rilassante? Dipende da quanto vi sentite a vostro agio con un estraneo che vi massaggia aggressivamente il corpo nudo. Ma una delle cose più memorabili da fare a Istanbul? Assolutamente sì. L’hamam – o bagno turco – è un’istituzione di Istanbul, un pezzo di cultura ottomana sopravvissuto nel nuovo millennio. I visitatori si spogliano, si sdraiano sulla pietra calda, si godono (o sopportano) uno scrub completo del corpo e poi si immergono nella piscina. La maggior parte degli hamam sono separati per sesso e molti si rivolgono a chi è alle prime armi, quindi non c’è bisogno di essere nervosi.

12. Visitare la Moschea di Süleymaniye

Forse non è grande come la Moschea Blu, ma il secondo luogo sacro più grande di Istanbul è altrettanto maestoso. Arroccata su una delle Sette Colline della città, la Moschea di Süleymaniye non attira tanti turisti quanto il suo affollato fratello maggiore, e questo non fa che accrescerne la grandezza. Dopo aver visitato la monumentale moschea e la sontuosa tomba del suo patrono Suleyman il Magnifico, trascorrete il pomeriggio nel cortile, curato nei minimi dettagli, ammirando il Corno d’Oro.

things to do in istanbul - Süleymaniye Mosque

📷 Fatih Yürür

13. Giocare una partita di calcio

I turchi sono appassionati di molte cose, ma niente è paragonabile al loro fanatismo per il calcio. Tre grandi club dominano la scena calcistica di Istanbul – il Galatasaray e il Beşiktaş in Europa, più il Fenerbahçe in Asia – e se siete abbastanza fortunati da accaparrarvi un biglietto, sarete trattati in un’atmosfera da spaccare i timpani che riecheggia in tutto il mondo sportivo.

14. Scopri i gioielli delPalazzoDolmabahçe

Nel 1843, il sultano Abdülmecid decise che il Palazzo Topkapi non era abbastanza confortevole per la sua famiglia, così costruì una nuova residenza reale sulle rive del Bosforo. Certo, il nuovo palazzo costò cinque milioni di lire ottomane – l’equivalente di 35 tonnellate d’oro o di 1,5 miliardi di dollari al giorno d’oggi, facendo precipitare l’Impero Ottomano nella rovina finanziaria poco dopo – ma il risultato fu un lusso opulento e sopra le righe che ancora oggi, a distanza di quasi due secoli, scintilla. Non perdete la scala di cristallo, il lampadario di 4,5 tonnellate e i pavoni che si pavoneggiano nei giardini sul lungomare

15. Osservate i dervisci rotanti

Istanbul ospita innumerevoli attrazioni affascinanti, ma i dervisci rotanti sono forse i più affascinanti. Questi artisti, che ruotano in abiti bianchi e fluenti al ritmo del loro canto ipnotico, seguono il ramo Sufi dell’Islam e credono che i loro movimenti di danza mistica li avvicinino a Dio. Il rituale ha avuto inizio nella città turca di Konya, ma i dervisci si sono fatti strada a Istanbul, dove ora ci sono sei “Mevlevi tekkes” (logge) in cui i visitatori possono assistere a uno spettacolo, tra cui il Galata Mevlevi Museum, appena fuori Istiklal Avenue.

things to do in istanbul - Whirling Dervishes

📷 Orkhan Farmanli

16. Fuga verso le isole

Situate a 20 chilometri a sud della città, le Isole dei Principi sono una perfetta gita di un giorno da Istanbul. Questo piccolo arcipelago è un paradiso senza auto, con ville in legno colorate, acque turchesi e pittoresche passeggiate in carrozza lungo i vicoli fioriti. È come fare un viaggio indietro nel tempo, a pochi minuti di traghetto dalle affollate strade della città. I battelli che partono regolarmente da Eminönü e Beşiktaş, sul lato europeo, e da Kadıköy, sul lato asiatico, raggiungono le isole di Büyükada, Heybeliada e Burgazada, rendendo questa gita di un giorno un’aggiunta facile alla vostra lista di cose da fare a Istanbul.

Allora, vi sentite ispirati e pronti a partire alla scoperta di Istanbul? Forse è già una delle vostre città preferite e avete altri consigli da aggiungere? Fatecelo sapere nei commenti!

E perché non dare un ‘occhiata agli ostelli a Istanbul?

things to do in istanbul - Escape to the islands

📷@twomuchtogether

L’autore

Tom Smith è uno scrittore australiano che vive a Manchester. Ossessionato dallo sport e dai viaggi, Tom ha visto il cricket a Cardiff, il calcio a Fortaleza, il baseball nella Bay Area, e c’è ancora molto altro da spuntare dalla lista dei desideri. Leggete altri suoi lavori qui.

Continua a leggere ⬇️

🌟 I migliori ostelli di Istanbul, suddivisi per quartiere

🌟 Perché le donne non dovrebbero preoccuparsi dei viaggi in solitaria in Medio Oriente

🌟 27 città tra le più colorate del mondo

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto