Relax avventuroso: perché dovete visitare Rarotonga

Language Specific Image

Kia Orana! Rarotonga, la più grande delle Isole Cook, è senza dubbio uno dei luoghi più rilassanti al mondo da visitare. È innegabile. Le spiagge di sabbia bianca e il clima splendido di un’isola tropicale del Pacifico meridionale tendono a creare questo tipo di atmosfera con poca difficoltà. Anzi, è così coinvolgente che vi capiterà di guardare l’interno verde della giungla e poi di tornare verso la spiaggia e di iniziare immediatamente a pianificare il modo in cui annunciare alla famiglia e agli amici che lascerete il vostro lavoro e vi trasferirete a Rarotonga in modo permanente. Stiamo parlando di un luogo con numeri di telefono a cinque cifre, due sole linee di autobus (in senso orario e antiorario) e un limite massimo di velocità di 60 chilometri all’ora. Rarotonga è splendida.

Appena atterrati si ha la sensazione che Rarotonga sia un luogo piuttosto rilassato. Al terminal degli arrivi internazionali, troverete un musicista seduto al centro del nastro bagagli che suona l’ukulele mentre aspettate i vostri bagagli. Si viene letteralmente rasserenati per aver visitato il Paese. Ci si sente come se si fosse atterrati in una piccola città di campagna; il tipo di posto in cui la gente del posto invita gli sconosciuti a fare due chiacchiere e fa sentire tutti benvenuti.

Questo è solo l’inizio di questa oasi senza stress.

Rarotonga - White sandy beach around the island

Cose da fare a Rarotonga

La caratteristica più sorprendente di Rarotonga sono senza dubbio le sue spiagge di sabbia bianca. Essendo un’isola completamente circondata dalla barriera corallina, non c’è da stupirsi. L’acqua cristallina lascia spazio a una miriade di pesci dai colori vivaci, che sfrecciano continuamente tra le rocce e i coralli. Dalla riva, nuoteranno prontamente intorno alle vostre gambe non appena entrerete in acqua, facendovi fare dei giri intorno alle caviglie per divertirvi mentre vi rinfrescate nell’acqua tropicale.

È quindi logico che lo snorkeling sia un’attività estremamente popolare. Non fare snorkeling a Rarotonga è come andare alla Guinness Storehouse di Dublino e chiedere una Coca Cola. I tour operator con le loro barche dal fondo di vetro (come Captain Tama’s e Koka Lagoon Cruises) offrono esperienze di escursione giornaliera che mettono in risalto sia la bellezza della barriera corallina che la cultura dell’isola. Pensate a una cena e a uno spettacolo con qualche ora di snorkeling a parte: a pranzo vengono serviti tonno appena cucinato e banane fritte, seguiti da dimostrazioni, come quella su come indossare un sarong e sui diversi usi di una noce di cocco, per completare la giornata. Nel frattempo, sarete intrattenuti da un concerto di tamburi e ukulele e le guide turistiche useranno un umorismo unico per educare e intrattenere.

Rarotonga - Captin Tamas Lagoon Cruise, Muri LagoonCrociera nella laguna di Captin Tamas, Laguna di Muri

Se un tour non fa per voi, potete sempre farlo da soli. Il vostro ostello saprà consigliarvi dove noleggiare l’attrezzatura per lo snorkeling; la laguna di Muri, poco profonda, è il primo punto di riferimento per chi è alle prime armi. Molti posti noleggiano anche SUP e kayak per avventurarsi.

Rarotonga - View from the cross island hikeVista dall’escursione attraverso l’isola

Per chi preferisce la comodità della terraferma, Rarotonga ha un vasto entroterra montuoso e ricco di giungla. L’escursione attraverso l’isola non è adatta ai deboli di cuore: è calda, umida, scivolosa e impressionante allo stesso tempo. Arrampicandosi sulle radici degli alberi come fossero scale, si sale sui fianchi delle montagne fino a raggiungere un’area panoramica a metà dello sperone roccioso Te Rua Manga (soprannominato The Needle). La vista dell’isola che ne deriva vale lo sforzo.

Il percorso di tre ore può essere fatto da soli, ma sono disponibili guide a pagamento. Una passeggiata guidata permette di conoscere un po’ di storia locale, di identificare la flora e la fauna e di essere sicuri di non scivolare dal lato di un sentiero di montagna e scomparire nella giungla di Rarotongan, per non essere mai più visti. I Pa’s Treks sono fantastici e classificano accuratamente i tratti in salita come “cardio” e quelli in discesa come “yoga”. In ogni caso, preparatevi a sudare. Molto. Penserete di aver perso la testa.

Rarotonga - Cross island hike

L’isola è circondata da un’unica circonvallazione principale che richiede solo sessanta minuti per essere percorsa in autobus. L’alternativa è noleggiare una bicicletta e fermarsi a piacimento. C’è una strada interna che si può percorrere per apprezzare ancora meglio la vita dell’isola, lontano dal traffico, dai negozi e dai turisti.

Tutti amano i mercati quando sono in vacanza (non negatelo) e il Punanga Nui Market di Avarua è il posto giusto il sabato a Rarotonga. La frutta tropicale fresca è facilmente disponibile, le perle nere appaiono spesso e gli abiti tradizionali sono articoli popolari. Sono disponibili persino le maglie delle competizioni locali di rugby e basket. È più difficile trovare una maglia NBA a buon mercato che l’abbigliamento della Cook Island Basketball Association. Dal punto di vista culturale, ci sono dimostrazioni di danze tradizionali da parte della scuola di danza locale, interrotte solo da un MC che trasmette i risultati più recenti del rugby o semplicemente ringrazia la gente per aver visitato Rarotonga.

Quasi tutto qui è fattibile da soli, il che è parte di ciò che rende Rarotonga così grande. Quindi, anche se ci sono molti pacchetti turistici, non abbiate paura di fare da soli.

Meteo di Rarotonga

La posizione al centro del Pacifico meridionale significa che il tempo a Rarotonga è generalmente bello, ma ciò non significa che non sia privo di inconvenienti.

La temperatura media durante l’anno si aggira intorno ai 28 gradi Celsius, scendendo a 25 gradi “scomodamente” freddi durante la stagione secca tra giugno e agosto. La stagione dei cicloni, invece, va di solito da dicembre a fine marzo/inizio aprile, il che significa che il tempo sarà caldo e umido con un’alta probabilità di acquazzoni pomeridiani.

Tutto ciò significa che le stagioni marginali di aprile/maggio e settembre/ottobre sono i periodi migliori per visitarla, ma ammettiamolo: a parte la stagione dei cicloni, è un paradiso tropicale. Se guardate le previsioni del tempo, sarete accolti da 28 gradi ogni giorno, 25 gradi ogni notte con possibilità di pioggia. Controllatele una volta e dimenticatele per il resto del viaggio.

Rarotonga - Sunset Arorangi District

Ristoranti, bar e club di Rarotonga

Senza dubbio, cenare in un ristorante o bar sulla spiaggia è uno dei modi migliori per godersi un pasto alla fine della giornata, sentendo la sabbia tra le dita dei piedi mentre si guarda il sole affondare lentamente nell’Oceano Pacifico. Ci sono diversi posti del genere in tutta l’isola, ma i migliori tramonti si trovano senza dubbio nel distretto di Arorangi, sul lato occidentale dell’isola. In alternativa, il mercato notturno di Muri offre un’offerta gastronomica locale a buon mercato vicino alla spiaggia.

Trader Jacks è uno dei più noti ristoranti sulla spiaggia, famoso per la sua vista sull’oceano e l’atmosfera rilassata. È molto facile sedersi al bar e bere tre birre di troppo guardando l’acqua. Anche gli spettacoli notturni sono molto popolari: diversi resort offrono spettacoli culturali, con danze, musica e cibo delizioso – un Luau Rarotongan. Per chi vuole vivere davvero la cultura delle Isole Cook, questo è il modo giusto per farlo. Anche la scena dei caffè a Rarotonga è molto forte e vi offre il lusso di scegliere all’ora di pranzo.

Rarotonga- Rarotonga fish and chip shopNegozio di pesce e patatine di Rarotonga

IlRehab è il locale preferito nel fine settimana, se volete davvero rilassarvi. Se aveste un dollaro ogni volta che sentite un ex-zelandese pronunciare le parole “Rehab is the place”, potreste rimanere per una settimana in più. Per chi lo desidera, c’è anche un tour dei pub in autobus.

Ci sono anche alcuni birrifici artigianali. La Matutu Brewing Company organizza “tour” giornalieri, che prevedono l’assaggio di tutte le loro birre. Non si tratta di un’attività da cortile, anche se gestita da un capannone: producono birra pluripremiata. Sebbene al momento producano solo quattro varianti di birra, uscirete da questo tour da 15 dollari australiani, ubriachi, con indosso una maglietta Matutu e in mano 1,5 litri di birra chiara, dopo aver deciso che il birrificio Matutu è una delle esperienze con il miglior rapporto qualità-prezzo di Rarotonga, dietro solo al mini golf e alla tintarella in hotel.

Rarotonga - Matutu BreweryBirrificio Matutu

Naturalmente ci sono altre cose da fare a Rarotonga che non sono state elencate qui sopra: tour in ATV, charter di pesca, escursioni subacquee, campi da mini golf, musei, spettacoli di danza tradizionale, caffè a volontà, paddle boarding nella laguna. L’elenco è infinito.

La gente del posto, però, è il vero protagonista di questo luogo. Volti sorridenti, orgogliosi della loro cultura e del loro Paese, tutti pazzi per il rugby e contenti di ascoltare un po’ di musica, bere un drink in tranquillità. È questo atteggiamento rilassato e rilassato che caratterizza Rarotonga in tutti i sensi. È il tipo di posto in cui i bambini del posto salutano sempre e tutti amano fare due chiacchiere. È caldo e invitante.

La realtà è che le Isole Cook (compresa Rarotonga) non ricevono l’attenzione che meritano. I loro vicini molto più grandi, come le Hawaii, le Fiji e Vanuatu, attirano l’attenzione. Eppure, si ha l’impressione che gli abitanti di Rarotonga preferiscano così. Una guida locale me lo ha spiegato così: “La gente non viene a Rarotonga per soggiornare in grandi e pretenziosi resort. Vengono per rilassarsi e fare le cose alla maniera dei rarotonghi, con calma” È difficile da discutere.

Trova un ostello economico a Rarotonga

Rarotonga - Sunset dinner Arorangi District

Ti potrebbe interessare anche…

⭐️ I migliori ostelli sulla spiaggia

⭐️ 7 isole segrete nelle Filippine

⭐️ Thailandia Island Hopping

Informazioni sull’autore

Michael Besley è un ragazzo tranquillo che ama i viaggi, una birra rilassante e le avventure all’aria aperta, preferibilmente tutte insieme, quando possibile. Vive nel centro di Victoria, in Australia, e le sue destinazioni preferite sono il sud-est asiatico e il Pacifico. Scrive il blog A Wayward View e potete seguire le sue avventure su Instagram, Facebook e Twitter.

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto