Amsterdam imperdibile in 48 ore

Per alcuni, Amsterdam può evocare un’immagine di cervi chiassosi, il quartiere a luci rosse e turisti strafatti, ma la cultura eccentrica di questa città va ben oltre. Oggi è tutta una questione di club all’aperto, caffè segreti e ostelli eleganti. Abbiamo riunito le molteplici avventure del nostro team nella Diga in un’unica “lista di cose da fare” delle nostre mete preferite e collaudate. La nostra missione? Evitare le trappole per turisti e rimanere il più possibile locali!
Ad Amsterdam la vita ciclistica è una faccenda tranquilla (rispetto a Londra!) e le svolte sbagliate sono il punto di forza! La prima cosa da fare è noleggiare una bicicletta presso il vostro ostello, abbandonare la mappa e arrendersi a perdersi. Un pomeriggio siamo finiti su un corso d’acqua con chiatte d’epoca, un’officina di riparazione di moto a caso e una famiglia di 8 persone che sfrecciava su una carriola gigante. Una normale gita in famiglia olandese?

Le mamme dell’ostello
Gli ostelli boutique Ecomama e Cocomama hanno portato l’ostello a un livello superiore. L’Ecomama è una serra verdeggiante con divani Chesterfield riciclati e un’ampia area comune SWINGS! Qui o al Filter, il caffè artistico all’ingresso dell’ostello, si possono consumare i pasti a base di prodotti sani e fatti in casa. Opzione 2? Fare un pisolino pomeridiano nel Tipi – sì, proprio così, il Tipi all’interno dell’ostello! Il termine “Eco” sta a significare che le credenziali ecologiche dell’ostello sono impressionanti e che donano 1 euro in beneficenza per ogni notte in cui dormite?


Cocomama è la sorella sensuale di Ecomama. Situato in un ex bordello, ha un tocco di glamour old school con lampadari appesi ai soffitti alti e una scala a chiocciola che serpeggia nell’alto edificio. Le camere vanno dai dormitori da 6 letti alle doppie con bagno, tutte con un tema individuale, da “Van Gogh” a “Mucca e latte”! Al piano inferiore troverete un giardino kitsch e un’area cucina dove l’ostello ospita accoglienti serate di cinema e cene settimanali “Tight Ass Tuesday” a 3 euro. E una casa non sarebbe completa senza un gatto dell’ostello che fa le fusa (e che è molto coccoloso) di nome Joop, non è vero?!

Fuga sui canali
Se volete un bar lontano dalla folla dei turisti, dirigetevi a 5 minuti a est della Stazione Centrale verso Hannekes Boom (Casa dell ‘Albero in olandese). La gente del posto si reca qui in barca per ascoltare ska, funk, jazz e soul dal vivo e ballare fino alle 3 del mattino. Da lontano può sembrare una baracca, ma all’interno sarete affascinati dall’arte alle pareti, dalle poltrone di velluto e dalle vibrazioni senza pretese. Grazie alla terrazza esterna, è un luogo ideale per rilassarsi durante il giorno. Sedetevi su una delle panchine dipinte e curate i vostri postumi di sbornia con un caffè (o un’altra birra?!) e una vista da brivido sullo skyline di Amsterdam. Il Café De Ceuvelè un altro gioiello lungo il canale. Si tratta di una barca-caffè ecologica sul fiume, realizzata con materiali riciclati, che serve cibo biologico preparato con prodotti coltivati in casa dalla loro serra. Sì, una vera serra!


Un esperimento scientifico
L’edificio del Clink NOORD è stato utilizzato come laboratorio di sperimentazione negli anni ’20 e ora è un ostello eccezionale! L’edificio stesso è monumentale, trasformato con stile in uno spazio aperto e moderno, con qualche caratteristica autentica, come l’abbagliante vetrata su ogni scala. La cosa migliore è che si trova a soli 400 metri dalla Stazione Centrale di Amsterdam, dall’altra parte del fiume, ed è circondato da un parco nel vivace quartiere di Overhoeks.
L’ostello dispone di un bar con DJ e spettacoli regolari, di una biblioteca, di un enorme atrio decorato con piante e di un’area cucina autogestita, ideale per preparare un banchetto con il vostro gruppo. I dormitori possono ospitare da 4 a 16 persone, tutte con bagno privato, e al vostro arrivo riceverete anche una maschera per gli occhi e mini accessori per la doccia. I piccoli accorgimenti ci conquistano sempre 😉


Festa all’aperto
Amsterdam Roest è una spiaggia cittadina e un “santuario culturale” vicino al porto. Il “capannone” di Roest ospita mercati, warehouse party e festival durante l’estate e attira una folla cool e tipi artistici. È aperto tutto l’anno, ma è molto speciale nei mesi più caldi, con orari di apertura prolungati che consentono di fare festa dalle 11 alle 3 del mattino. Perché non sorseggiare un punch hawaiano sulla “spiaggia” e partecipare al Bikini party l’ultima domenica di ogni mese? Amster-dove?!


Vondlepark e Leidsplein Shenanigans
Un parco piuttosto affascinante che dovete assolutamente visitare è il Vondlepark, il più grande parco della città, amato dagli abitanti di Amster e dai cani. Correte, andate in bicicletta o con i pattini a rotelle per il verde del parco e dei suoi laghi e ammirate le sculture disseminate in giro! C’è anche un teatro all’aperto che organizza eventi da giugno ad agosto.
Il posto dove alloggiare per un po’ di azione a Vondlepark è lo Stayokay Amsterdam, un monumentale edificio a forma di chalet che si affaccia sul parco. Non c’è possibilità di sentirsi stretti, perché questo è uno degli ostelli più grandi d’Europa, con ben 536 posti letto suddivisi in camere da due, quattro, sei e otto letti, tutte con bagno e armadietti individuali gratuiti. Le mattine sono accompagnate da una colazione GRATUITA altamente raccomandata (vedi sotto).
Volete trovare un posto allo stesso livello di questo? Date un’occhiata alla nostra rassegna dei migliori ostelli di Amsterdam per altre idee di alloggio.
Dopo il tramonto, fate una passeggiata a Leidseplein, dove troverete bar alla moda e un’incredibile varietà di opzioni per la cena, con un’offerta che va dall’argentino all’indonesiano!

Negozi di caffè
Potete acquistare l’erba nei coffee shop, ma per risparmiare un po’ di soldi vi consigliamo di rollarla e fumarla nei bar/caffetterie dove non la vendono ma vi permettono di fumarla. Se volete fumare “in casa”, molti ostelli hanno aree dedicate ai fumatori, come il Flying Pig (sotto). Qui c’è un’area fumatori interna separata con un “palcoscenico di cuscini”, una “stanza felice” e film gratuiti che vengono proiettati ogni sera – cosa si può desiderare di più?!
Il Bulldog è stato il primo coffee shop di Amsterdam e si trova nel cuore del Red Light District: la base perfetta per fare coffee shop > pub > club! Ci sono ostelli, caffetterie e bar in tutta la città. Se siete alla ricerca di un caffè vero e proprio, leggete quii nostri 15 migliori caffè di Amsterdam .

Generazione Posh
Proprio accanto all’Ooosterpark si trova l’ultimo nato della famiglia Generator: un ostello da capogiro con un’atmosfera MEGA lussuosa. Il Generator Amsterdam è un ex edificio zoologico di 168 camere e un ostello di lusso per i turisti. La sala conferenze è ora un bar chill out, la sala caldaie è uno speakeasy e il tetto è un caffè rialzato con vista sul parco. Artisti e designer si sono sbizzarriti con gli interni: ascensori di vetro alla Willy Wonka, insegne al neon e carta da parati tropicale che vi lasceranno a bocca aperta.
Suggerimento: noleggiate una bicicletta Vanmoof alla reception e fate un giro di 15 minuti fino a De Piip, noto come “Il quartiere latino”. Gli artisti locali e gli studenti costituiscono una folla bohémien e il pranzo in piazza Gerard Douplein è un luogo affascinante per osservare la gente. Non dimenticate di visitare il mercato più grande del Paese, l’Albert Cuyp, con 300 bancarelle che offrono di tutto, dai frutti di mare agli abiti vintage!



Altri ostelli a Amsterdam

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto