Chernobyl, cattedrali e cucina locale! Le 15 cose migliori da fare a Kiev

Language Specific Image

Non c’è momento migliore per visitare Kiev. Nell’aprile 2018, il governo ha allentato le condizioni per i visti turistici, il che significa che altri 46 Paesi possono ora richiedere un visto turistico online o ottenere un visto all’arrivo in aeroporto. Questa vibrante capitale è la settima città più grande d’Europa e ospita oltre 3,5 milioni di abitanti. Lasciate che vi illustri 15 delle migliori cose da fare a Kiev, la capitale dell’Ucraina.

1. tour della zona di esclusione di Chernobyl

L’incidente di Chernobyl è stato uno dei più disastrosi incidenti nucleari della storia, che ancora oggi ha ripercussioni negative sull’ambiente e sulla salute. La zona di esclusione di 30 km si trova a 2 ore di auto a nord di Kiev, vicino al confine con la Bielorussia. La visita di due giorni alla zona di esclusione di Chernobyl è stata senza dubbio un momento saliente del mio viaggio in Ucraina. È un requisito legale per ottenere i permessi corretti ed è più facile assumere una guida privata o partecipare a un tour per entrare nella zona di esclusione. Durante il tour, esplorerete la città abbandonata di Pripyat, potrete osservare la fauna selvatica, incontrare i residenti originari che sono tornati a vivere all’interno della zona e potrete gustare un pasto con i lavoratori della centrale nucleare nella mensa del personale di Chernobyl. Nonostante le radiazioni invisibili, se si rispettano le regole, è un’esperienza sicura come un volo transatlantico e assolutamente inquietante, educativa e indimenticabile. Fornitori di tour consigliati: SoloEast, Chornobyl Tours e Yomadic.

15 best things to do in Kiev - Chernobyl tour

2. Cattedrale di Santa Sofia

L’architettura bizantina della cattedrale di Santa Sofia di Kiev può sembrare familiare se avete visitato la Basilica di San Marco a Venezia o la Basilica di Santa Sofia di Istanbul (da cui Santa Sofia prende il nome), ma nel complesso rimane un’esperienza molto più piacevole per i viaggiatori esperti. Dimenticate i bastoni da selfie e le frotte di turisti (la fotografia è vietata all’interno della cattedrale principale) e prendetevi un momento di pace per ammirare gli elaborati mosaici, gli affreschi e la decadente iconografia ortodossa. Se il tempo lo permette, concludete con una passeggiata nei lussureggianti giardini. Vale la pena pagare un extra per salire sul campanile: la vista su Kiev è assolutamente splendida!

15 best things to do in Kiev - Saint Sophia cathedral

3. Podil

Uno dei quartieri più antichi, più attivi e in rapida evoluzione di Kiev: tra i caffè con le insegne “We Speak English!”, i bar di birra artigianale e gli spazi di co-working, si trova Podil. È ricco di attività culturali e cool ed è il luogo perfetto per rilassarsi e trovare un alloggio economico. Essendo la sede della più antica università dell’Europa orientale, Podil offre una distinta atmosfera studentesca e alla moda. È una parte di Kiev liberale, tollerante e aperta, che si sta impegnando per essere accogliente nei confronti dei viaggiatori. Per immergersi nella vita notturna di Kiev, visitate l’istituzione locale Closer o prendete la funicolare da Mykhaylivs’ka Ploscha a Poshtova Plosch, godendo di un’immensa vista sul fiume Dnieper.

15 best things to do in Kiev - Podil

4. Tour a piedi dell’arte di strada/App

Dimenticatevi di Berlino o Parigi: forse è Kiev a essere nel bel mezzo di una rivoluzione della street art. Scegliete un tour a piedi della street art con Kiev Friendly Tours. Tuttavia, se avete poco tempo e pochi fondi, scaricate l’app Kiev Murals, la vostra guida interattiva e informativa e la mappa di oltre 100 murales di Kiev creati da artisti locali e stranieri. Per ulteriori informazioni, visitate ArtUnitedUs, un progetto internazionale che promette di “collaborare attraverso mezzi artistici e creativi con le comunità per sensibilizzare l’opinione pubblica e richiamare l’attenzione sul problema della guerra, dell’aggressione e della violenza”, e scoprite quale ruolo sta svolgendo l’arte nell’attuale clima politico dell’Ucraina.

5. Puzata Hata

Quando abbiamo cercato dove mangiare con un budget limitato a Kiev, tutte le strade ci hanno portato a Puzata Hata. Come una caffetteria IKEA, non aspettatevi il glamour ma una catena di caffetterie pratiche, economiche ed efficienti, piene di studenti, impiegati e, soprattutto, senza fronzoli. Prendete un vassoio della caffetteria e fatevi strada tra le diverse postazioni di servizio, prendendo ciotole di borscht e varenyky fumanti che vengono servite velocemente e con molti spiccioli. Qui l’inglese non è parlato comunemente come in molte altre grandi città europee, ma un sacco di indicazioni e cenni entusiasti vi porteranno lontano.

6. Tour della metropolitana di Kiev

Kiev ospita alcune incredibili esplorazioni urbane che fortunatamente non pullulano di Instagrammers. Con Kiev Friendly Tours, potrete ammirare il tramonto da un ospedale abbandonato, esplorare un bunker a ricaduta nucleare e sprofondare in un tombino per percorrere una rete di 50 km di tunnel sotterranei (decisamente non adatti a chi soffre di claustrofobia).

7. Percorrere la metropolitana di Kiev (compresa la stazione sotterranea più profonda del mondo)

La metropolitana di Kiev non è solo economica e superfotografica, ma ospita anche la stazione della metropolitana più profonda del mondo, Arsenalna. Situata a 105,5 metri di profondità, le scale mobili che partono dalla piattaforma di base impiegano cinque minuti per arrivare al livello del suolo. Durante la corsa con le scale mobili, osservate con interesse i numerosi e impazienti kieviti che vi passano accanto ad angolo quasi verticale. Alla stazione Universtyet si possono ammirare i busti in marmo di famosi scrittori e poeti ucraini, mentre i piloni della metropolitana Vokzalna raffigurano vari episodi della storia dell’Ucraina. La metropolitana di Kiev trasporta oltre un milione di passeggeri al giorno e, a prescindere dall’ora in cui la si prende, sembra sempre di essere nell’ora di punta. Portate con voi una macchina fotografica, i tagliandi della metropolitana e un po’ di coraggio da grande città.

15 best things to do in Kiev - Ride the Kiev metro

8. Il cuore politico di Kiev, Maidan

Maidan Nezalezhnosti, Maidan o Piazza dell’Indipendenza, è una vasta e famosa piazza pubblica nel centro di Kiev, considerata il cuore politico dell’Ucraina moderna. Da quando l’Ucraina ha ottenuto l’indipendenza nel 1990, è stata sede di almeno quattro proteste politiche su larga scala, la più recente e famigerata delle quali è stata l’Euromaidan del 2013-2014. Una lettura consigliata sull’ampia storia dell’Ucraina (come “Borderland” della storica Anna Reid) renderà il vostro soggiorno a Maidan un’esperienza più ponderata. Mentre Kiev è pacifica, l’annessione della Crimea e il conseguente intervento militare russo infuriano a sud. Maidan è quindi il punto di partenza per conoscere la storia recente dell’Ucraina e non si può fare a meno di riflettere su un’area che non molto tempo fa era teatro di proteste mortali, ma che ora è orgogliosamente tappezzata di bandiere blu e gialle e di calamite “I Love Kiev”.

9. Viaggiate con il Kiev Express

Dato che l’uso delle compagnie aeree economiche continua ad aumentare, è una delizia trovare il treno notturno Kiev Express che parte da Varsavia. Io e i miei compagni di viaggio abbiamo prenotato una cuccetta a tre letti per noi, completa di tende di pizzo kitsch e tappeti sbiaditi, e ci siamo sistemati per un viaggio di 17 ore senza scalo. Il Kiev Express non ha un ristorante o un bar, quindi assicuratevi di fare acquisti prima di salire a bordo e di fare scorta di snack e alcolici (non dimenticate di condividerli con la cabina vicina: gli snack sono sempre un ottimo rompighiaccio) Il treno è assurdamente rumoroso, quindi preparatevi a buttare giù un sacco di medovukha per riuscire a dormire. I biglietti possono essere prenotati tramite l’agenzia di viaggi Polrail.

10. Partecipare a un tour architettonico autoguidato

Gli amanti dell’architettura ameranno Kiev. Con un mix di chiese ricoperte d’oro, viali alberati, strade acciottolate e molti spazi verdi per rilassarsi. Tuttavia, è lo smantellamento delle statue e degli edifici di epoca sovietica che continua ad affascinarmi e va da sé che nella Kiev moderna anche l’architettura della città non è sfuggita alle polemiche politiche. Utilizzate la guida della blogger Megan Starr sulla Kiev sovietica e questa Wiki completa come fonte di ispirazione e partite per un tour fotografico autoguidato dei resti sovietici di Kiev, quando ancora esistono. I punti salienti sono il Ponte dell’Amicizia, la Casa Ucraina (ex Museo Lenin), la Piazza dei Matrimoni e il retro-futuristico Hotel Salyut.

15 best things to do in Kiev - Architecture

11. Provate la cucina locale

La cucina ucraina deve essere più ricca dell’onnipresente pollo alla Kiev e io sono in missione per provarne il più possibile. Sono ossessionata dal borscht e la mia zuppa slava preferita può essere un argomento controverso in tutta l’Europa orientale, con tutti che sostengono che la loro ricetta (della nonna) sia la migliore. Con o senza cavolo? Brodo limpido o torbido? I cosmonauti sovietici amavano così tanto il borscht che ne portarono persino delle varietà in tubetto nello spazio. Attenzione ai vegetariani, ci sono alcune varietà di borscht ucraino che vengono servite con le orecchie di maiale fritte – e scusate #nonsipreoccupa è assolutamente delizioso! Sebbene ci siano molti posti dove provare la cucina ucraina a Kiev, ricevere un invito a cena a casa di qualcuno è un ottimo modo per provare il cibo di tutti i giorni. Il mio pasto più memorabile a Kiev è stato servito con amore: varenyki fatti in casa, verdure coltivate a datscha (con quantità liberali di yogurt e aneto) e una generosa porzione di salo, resa possibile dal mio generoso ospite e dall’assistenza linguistica di Google translate. Se vi trovate lì alla fine dell’estate, date un’occhiata al popolare festival del cibo di strada Ulichnaya Eda, che dal 2013 mette in mostra le superstar della scena gastronomica di Kiev.

12. Andare all’opera

Probabilmente vi starete chiedendo perché ho incluso l’opera in un blog per viaggiatori zaino in spalla. Per la maggior parte delle persone, andare all’opera rimane una delle attività di intrattenimento più proibitive e di solito è riservata solo ai viaggiatori di lusso. In effetti, per una delle opere più famose al mondo, la Scala italiana, i biglietti costano tra i 250 e i 300 euro. Tuttavia, a Kiev, sono riuscita ad accaparrarmi i biglietti per la balconata anteriore al prezzo accessibile di 11 euro! Se non mi credete, controllate voi stessi i biglietti e le informazioni sul programma! Il Teatro dell’Opera Nazionale Ucraina di Kiev vanta interni sfarzosi, fondali e costumi decadenti che valgono da soli il prezzo d’ingresso, anche se non si capisce la rappresentazione (nel mio caso, molto ispirata ai cosacchi).

13. Visita Mezhyhirya

Assicuratevi di mettere da parte un’intera giornata per visitare Mezhyhirya, il presepe da 50 milioni di euro dell’ex presidente Viktor Yanukovych. Con uno zoo in loco, giardini curati, una collezione di auto d’epoca e un lago riscaldato (perché?), questa è una villa che sfida l’ostentazione. Con un personale di supporto di 2000 persone e costi di manutenzione giornalieri di 50.000 euro, la residenza di Mezhyhirya è ora un simbolo di esuberanza economica. Yanukovych è stato costretto a dimettersi nel 2014 e ora la sua residenza privata può essere prenotata come gita fuori porta nel villaggio di Novyie Petrovtsky, a soli 30 km a nord di Kiev. I 140 ettari di terreno possono essere esplorati anche in golf cart o in bicicletta (entrambi sono disponibili a noleggio in loco). Le visite guidate partono da 200 UAH (grivna ucraina), un prezzo equo di circa 5-6 sterline.

15 best things to do in Kiev - Mezhyhirya

14. Sfruttare il budget per il bere con stile

Rispetto ad altri Paesi europei, il consumo di alcol non si limiterà alle birre dell’happy hour al bar dell’ostello o a un vino economico del supermercato nel parco. A seconda della valuta che avete con voi, Kiev è sicuramente una città in cui vestirsi bene e fare il pieno di soldi. Il premiato speakeasy Parovoz può essere un po’ difficile da trovare, ma sarete ricompensati con ingredienti di altissima qualità, in un ambiente accogliente, situato al piano terra del più antico cinema della città. Verificate con il vostro ostello, fate da soli con l’aiuto di guide online o lasciate che il team di Bar Crawl Kiev vi aiuti a esplorare la vita notturna di Kiev.

15. Centro d’arte Pinchuk

Vantando la migliore collezione d’arte contemporanea dell’Europa centrale e orientale, il PinchukArtCentre ha esposto alcuni degli artisti contemporanei più rinomati al mondo, tra cui Damien Hirst, Ai Weiwei e Anish Kapoor. Sostenuto dall’uomo d’affari multimiliardario Viktor Pinchuk, il centro è una galleria a più piani (con un fantastico caffè sul tetto) e dispone di utili guide in lingua inglese per rispondere a qualsiasi domanda. E soprattutto, la visita è gratuita!

Trova un ostello a Kiev

Informazioni sull’autore

Fiona Laughton è una scrittrice australiana con base a Berlino che vive e lavora in Germania dal 2013. È un’avida lettrice e un’ossessiva della cultura pop, che tiene le sue migliori storie di viaggio rigorosamente “off the record”.

* Nota: per questo articolo è stata utilizzata l’ortografia internazionale di “Kiev”. Ciò non riflette la posizione politica dell’autrice

Get the App. QRGet the App.
Get the App. QR  Get the App.
Scorri verso l'alto